• Home »
  • Eventi »
  • Alba, Comune incontra l’Atc, al via lavori di riqualificazione di alcune abitazioni
Alba, Comune incontra l’Atc, al via lavori di riqualificazione di alcune abitazioni

Alba, Comune incontra l’Atc, al via lavori di riqualificazione di alcune abitazioni

 

Si è tenuto venerdì 19 giugno un incontro tra il sindaco di Alba Carlo Bo e il presidente dell’Agenzia Territoriale per la casa del Piemonte Sud, Paolo Caviglia, accompagnato dal vicepresidente Marco Buttieri, il direttore Alessandro Lovera e il consigliere albese Mario Canova. Al centro della riunione, alcuni dei principali temi collegati all’edilizia agevolata in città: la riqualificazione degli alloggi esistenti, la possibilità di ampliare la dotazione con nuove unità immobiliari e le problematiche in località Piana Biglini.

Per quanto riguarda il primo punto, l’Atc ha confermato l’imminente avvio dei lavori di riqualificazione energetica grazie a bandi specifici della Regione Piemonte su due stabili in via Pinot Gallizio e in via Cencio, nel quartiere Moretta, interventi caldeggiati da tempo anche dall’attuale amministrazione comunale. Ci si è inoltre confrontati su un piano di manutenzioni più ampio che comprende una quarantina di siti nella provincia di Cuneo, tra cui anche diversi alloggi albesi, attraverso gli ecobonus al 110% per la riqualificazione contenuti nel Dl Rilancio.

Novità anche su Piana Biglini, dove negli anni sono stati più volte denunciati dai residenti episodi di degrado e abbandono a causa di un immobile occupato abusivamente adiacente alle case Atc, ma di proprietà privata. Agenzia territoriale e Comune hanno vagliato una serie di ipotesi su come riqualificare lo stabile di concerto anche con la Regione.

Il sindaco di Alba Carlo Bo: «Un incontro proficuo che ci ha permesso di coordinarci su alcuni aspetti fondamentali e che si concretizzerà a breve con gli interventi su due palazzine nel quartiere Moretta. Un tema che, con tutto il centrodestra, abbiamo seguito da vicino anche dall’opposizione e a cui oggi speriamo di riuscire a dare risposte celeri sia per chi già vive in questi alloggi, riqualificando le abitazioni sotto il profilo energetico, ma soprattutto per chi è ancora in attesa di una soluzione abitativa. Grande sollievo anche per le risposte arrivate su Piana Biglini, dove insieme al Governatore Alberto Cirio, all’epoca in veste di europarlamentare, avevamo fatto diversi sopralluoghi e incontrato i residenti, riscontrando una situazione davvero inaccettabile».

«Ringraziamo l’amministrazione albese per la disponibilità – dice il presidente Atc Sud Piemonte, Paolo Caviglia: –. Dopo il lockdown partono da Alba gli incontri con i Comuni nelle province di nostra competenza, Cuneo, Alessandria e Asti, per condividere il percorso di gestione degli appartamenti, raccogliere le segnalazioni di particolari criticità e affrontare insieme le maggiori difficoltà legate all’emergenza coronavirus che stiamo vivendo».