• Home »
  • Eventi »
  • Alba, presentato in Municipio un libro su Grinzane, la sua storia e il presente
Alba, presentato in Municipio un libro su Grinzane, la sua storia e il presente

Alba, presentato in Municipio un libro su Grinzane, la sua storia e il presente

 

Il sindaco di Alba Carlo Bo ha incontrato in Municipio il primo cittadino di Grinzane Cavour Gianfranco Garau e il professor Luigi Cabutto, autore del volume “Grinzane Cavour, l’evoluzione di un paese di Langa tra storia, arte, costume, imprenditoria e commercio” edito da Edizioni Langhe Roero Monferrato. Un progetto editoriale nato in collaborazione con il comune di Langa che si è concretizzato in due volumi corredati da diversi scatti fotografici. Il libro sarà presentato per la prima volta al castello di Grinzane il 17 ottobre.

«Un lavoro prezioso e imponente costruito attraverso un ventennio di ricerche, verifiche, analisi. Per noi un’importante memoria storica per cui non possiamo che ringraziare l’autore – commenta il primo cittadino albese Carlo Bo –. Mi ha fatto molto piacere poter vedere il volume in anteprima visto anche il forte legame tra i nostri due comuni che condividono il castello simbolo dell’Unesco e frazione Gallo».

Il sindaco di Grinzane Cavour, Gianfranco Garau: «Il libro racconta la storia del nostro comune a 360 gradi, ricco di aneddoti e foto bellissime. Mostra l’amore del professor Cabutto per il nostro paese. Come scrive lui stesso nell’opera, Gallo Grinzane è il prototipo dell’evoluzione del territorio di Langa».

«Grinzane Cavour – conferma l’autore Luigi Cabutto, ex sindaco del paese – può essere considerato il paradigma dello sviluppo degli ultimi due secoli un po’ di tutta la bassa Langa. Ho toccato aspetti che non riguardano solo il comune ma anche la storia patria che di lì è passata. Grinzane, il suo castello, gli uomini illuminati che vi hanno vissuto, le sue industrie nate nel secondo dopoguerra che hanno dato lavoro e tolto dalla fame, rappresentano una storia che valeva la pena raccontare».

«Quest’opera descrive non solo un comune importante della Langa, tra le mete più amate da turisti e visitatori – dichiara infine l’editore Roberto Cerrato –. E’ anche uno spaccato di quest’angolo di Piemonte decretato Patrimonio dell’umanità Unesco che la casa editrice è orgogliosa di poter portare nelle librerie a partire dall’autunno».