• Home »
  • Eventi »
  • Al Gigante delle Langhe i bambini raccontano il desiderio di tornare a stare insieme all’aperto
Al Gigante delle Langhe i bambini raccontano il desiderio di tornare a stare insieme all’aperto

Al Gigante delle Langhe i bambini raccontano il desiderio di tornare a stare insieme all’aperto

 

“Che bello stare all’aria aperta! Amici e meravigliose esplorazioni” è il titolo su cui i piccoli studenti langarolo sono stati coinvolti dal premio letterario per ragazzi “Il Gigante delle Langhe” che per questa edizione appena conclusa ha voluto celebrare il paesaggio dell’Alta Langa, ma anche consentire ai ragazzi di riflettere sulla situazione attuale cercando di sollecitarli a far emergere emozioni e ricordi legati al lockdown e alla impossibilità di vivere liberamente le relazioni e le esperienze all’aperto.

Il premio è promosso dal Comune di Cortemilia, dalla biblioteca civica “Michele Ferrero” con la collaborazione ed il sostegno di Regione Piemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e Fondazione Ferrero di Alba e il patrocinio dell’Unione Montana Alta Langa.

In tutti i testi sottoposti alla giuria era presente la voglia di ritornare a esplorare il paesaggio, a farne lo scenario di avventure e amicizie a conferma, oggi più che mai, del valore di un progetto come “Pays Sages” che punta a mettere in campo idee e azioni per  valorizzare il territorio.

Il testo vincitore, che sarà pubblicato nella collana ‘Le nuove favole. Racconti per il paesaggio dell’Alta Langa’, è un testo collettivo scritto dalla classe terza della Scuola Primaria di Cortemilia ‘La fotografia perfetta’. Al secondo posto il racconto ‘Un sogno diventato realtà’ scritto da un alunno della classe quinta di Monastero Bormida e al terzo posto ‘Il ciliegio che non voleva perdere le foglie’ scritto da sei alunni della classe terza di Cossano Belbo.