• Home »
  • Eventi »
  • Santo Stefano Belbo, alla casa di riposo Ravone la stanza degli abbracci
Santo Stefano Belbo, alla casa di riposo Ravone la stanza degli abbracci

Santo Stefano Belbo, alla casa di riposo Ravone la stanza degli abbracci

 

E’ stata inaugurata sabato 13 febbraio, alla presenza dell’assessore regionale alla sanità Icardi, la “stanza degli abbracci”, donata dal “Circolo Acli dell’amicizia” alla casa di riposo “V. Ravone”.

«Già in passato collaboravamo, facendo visita periodicamente agli anziani e cercando di portare un po’ di animazione – dice la presidente del circolo, Carmen Boido –. Ora però, a causa della pandemia, non abbiamo più potuto fare nulla; così, dato che il circolo è chiuso, abbiamo pensato di devolvere i “ristori” giunti dallo Stato per fare questo dono ai cari ospiti».

Il costo della “stanza” ammonta a circa 2.500 euro più Iva, ma i soci del circolo hanno completato la fornitura con l’acquisto di un microfono e un interfono, affinché gli anziani possano sentire meglio e dialogare più facilmente con chi fa loro visita.

Il Circolo non è nuovo ad iniziative di solidarietà, negli anni passati, ha realizzato raccolte a favore di suore missionarie, lega tumori di Alba e altre attività e quest’anno ha rivolto la sua attenzione agli anziani della casa di riposo.

«E’ stata per me una grande emozione, oltre che un onore, inaugurare stamattina la Stanza degli Abbracci donata dall’associazione “Circolo dell’amicizia” alla Casa di riposo Ravone di Santo Stefano Belbo. La pandemia ha costretto molti anziani a vivere in situazioni di isolamento forzato che mai avremmo voluto vedere. Restituire loro il calore dell’abbraccio degli affetti è un atto di umanità che deve essere l’obiettivo di tutti. Ringrazio la presidente del Circolo dell’amicizia, Carmelina Boido, e tutti coloro che hanno permesso il realizzarsi di questa iniziativa, con l’auspicio che anche i vaccini possano fare presto la loro parte» ha dichiarato l’assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi intervenuto all’inaugurazione.

Significativa la targa che accompagna il dono: “Donato con amore dal Circolo dell’amicizia”.

All’evento erano presenti il sindaco ed il vicesindaco del paese natale di Cesare Pavese, Laura Capra e Giuseppe Savino, insieme all’assessore comunale Fabio Gallina.