• Home »
  • Eventi »
  • Alba, torna il servizio di trasporto scolastico per le scuole superiori
Alba, torna il servizio di trasporto scolastico per le scuole superiori

Alba, torna il servizio di trasporto scolastico per le scuole superiori

 

A seguito dell’ingresso della Provincia di Cuneo in “zona arancione”, a decorrere da lunedì 19 aprile torneranno tra i banchi di scuola tutti gli allievi delle seconde e terze medie e i ragazzi degli Istituti superiori, con didattica in presenza al 50%.

In vista di ciò, Amministrazione comunale e Consorzio GrandaBus hanno operato al fine di garantire, come sempre, un servizio di trasporto scolastico efficiente e sicuro: oltre alla riattivazione di tutte le corse dedicate già previste ad inizio anno scolastico, verrà riattivato l’ampliamento temporaneo dell’autostazione di piazzale Dogliotti, nel tratto stradale di piazza Medford, compreso tra il Palazzo Mostre e Congressi e l’autostazione stessa, già istituito nel mese di gennaio per agevolare il distanziamento ed evitare l’incrocio dei flussi, ottimizzando il transito degli autobus.

L’area sarà, quindi, nuovamente riservata ai mezzi extraurbani provenienti prevalentemente dalle varie direttrici che collegano Alba a Neive, Canale, Torino, e le altre e sarà attiva dalle 7,15 alle 8,15 e dalle 13,15 alle 14,15. Gli autobus provenienti da piazza Sarti e diretti in corso Torino saranno autorizzati a svoltare a sinistra per uscire da Alba in direzione del ponte albertino.

Sarà ripristinato anche l’ampliamento della fermata presente in corso Langhe, utilizzata in particolare dagli studenti dell’Istituto Umberto I, attraverso l’istituzione del divieto di sosta temporaneo ai veicoli sui due stalli di fronte al numero civico 51/C.

La riapertura dei plessi scolastici sarà occasione anche per l’avvio di un progetto per il corretto comportamento in emergenza sanitaria, in collaborazione tra il Comune di Alba e la Provincia di Cuneo, finalizzato alla promozione di attività educative rivolte alla diffusione di buone prassi da adottare per la prevenzione del rischio di contagio da Covid-19.

L’iniziativa, rivolta in particolare agli allievi degli istituti superiori albesi, si articolerà in diverse azioni, prevedendo, tra le altre, una diffusa campagna di accompagnamento e sensibilizzazione, da realizzare mediante la presenza di educatori all’entrata e all’uscita degli Istituti, nei pressi delle fermate del trasporto pubblico nonché nei luoghi di maggiori incontro e assembramento di giovani (tra gli altri H Zone, Piazza San Giovanni, Cortile della Maddalena, Autostazione, Stazione Ferroviaria).

Il progetto include altresì la realizzazione di un videoclip di facile diffusione e di forte impatto giovanile, che verrà trasmesso tramite i canali social del Comune e diffuso alle scuole cittadine, per incentivare l’adozione di comportamenti responsabili.

Il sindaco Carlo Bo dichiara: «La ripartenza delle scuole è un traguardo importante e, una volta raggiunto, l’obiettivo è fare in modo che i nostri studenti possano completare l’anno scolastico in presenza senza ulteriori interruzioni, mettendo in campo azioni preventive per aiutare ad evitare la possibile diffusione del contagio. Ringrazio i dirigenti e il personale scolastico per la fattiva collaborazione e per la professionalità con cui hanno saputo gestire l’emergenza».

Gli assessori Elisa Boschiazzo e Massimo Reggio aggiungono: «Continuiamo a prestare attenzione al trasporto scolastico, sotto i riflettori da inizio pandemia, per evitare tutte le possibili situazioni di sovraffollamento e assembramenti. Inoltre, in sinergia con la Provincia, ci adopereremo anche per sensibilizzare i ragazzi sui comportamenti più corretti avvalendoci della presenza di educatori professionisti, non solo a scuola ma anche nei luoghi di maggiore aggregazione dei giovani».