Alba, firmata convenzione per il terzo ponte sul Tanaro

Alba, firmata convenzione per il terzo ponte sul Tanaro

 

Il presidente della Provincia di Cuneo Federico Borgna e il sindaco di Alba Carlo Bo hanno firmato lunedì 17 maggio a Cuneo la convenzione tra i due enti per la progettazione e la realizzazione del terzo ponte sul fiume Tanaro.

Con questa sottoscrizione, che arriva dopo le approvazioni dei rispettivi Consigli provinciale e comunale, riparte l’importante progetto per la viabilità albese avviato dopo la legge di bilancio del 2005 che attribuiva alla Provincia di Cuneo un finanziamento di oltre 24 milioni di euro (i cosiddetti fondi Crosetto) per quattro interventi complementari all’autostrada Asti-Cuneo tra cui, appunto, il terzo ponte di Alba. Un’opera viaria fondamentale che alleggerirà il traffico nel centro albese e migliorerà il collegamento tra la strada regionale per Cortemilia-Savona e la tangenziale Asti-Cuneo-Torino.

Il presidente della Provincia Borgna spiega: «E’ un’opera strategica non solo per Alba, ma per gran parte del territorio provinciale. Ci teniamo molto a realizzarla e per raggiungere questo obiettivo siamo pronti a fare ogni sforzo. Siamo consapevoli che mancano ancora dei soldi, ma abbiamo alcune ipotesi di finanziamento tra cui il Recovery Fund, i finanziamenti per le opere complementari all’autostrada Asti-Cuneo o, se necessario, fondi provenienti da imprese e attività del territorio».

Il sindaco di Alba, Carlo Bo aggiunge: «Grazie alla collaborazione con il presidente Borgna siamo arrivati alla firma di questa importante convenzione. Quello di oggi è un momento storico che non sarebbe stato possibile senza lo sblocco dei fondi Crosetto, un traguardo ottenuto attraverso un grande lavoro di pressing. Da parte nostra ci siamo impegnati a reperire le risorse mancanti lavorando su più fronti. Il ponte, inoltre, è solo una parte della variante Est che intendiamo realizzare e che permetterà di collegare, bypassando il centro albese, l’Alta Langa con le strade a scorrimento veloce e il nuovo ospedale di Verduno».

L’iter procedurale è a carico della Provincia che, come primo passo, bandirà la gara per l’affidamento della progettazione. Il Comune di Alba ha già accantonato 1 milione di euro, a dimostrazione della priorità che il progetto riveste per l’amministrazione. Solo una volta completata la progettazione definitiva sarà possibile determinare il costo dell’infrastruttura che in base al progetto preliminare era stato stimato intorno ai 27 milioni di euro.

 

Nella foto il vecchio ponte di Alba sul Tanaro