• Home »
  • Eventi »
  • Asti attende di sapere se sarà Capitale europea del Volontariato
Asti attende di sapere se sarà Capitale europea del Volontariato

Asti attende di sapere se sarà Capitale europea del Volontariato

 

Domenica 5 dicembre alle 18 dal Polo Universitario Astiss, collegamento online per partecipare alla Cerimonia di chiusura di Berlino Capitale Europea del volontariato 2021 in cui sarà annunciata la città che diventerà Capitale Europea del Volontariato per l’anno 2023.

Si è arrivati dunque, allo step finale del lungo e interessante percorso svolto da Comune, Ccsvaa e tutte le associazione del volontariato del territorio che ha portato Asti ad essere una tra le 4 Città candidate.

Un’attesa che deve essere condivisa e vissuta tutti insieme ed è per questo che si invita un rappresentante per associazione a partecipare in presenza per essere, ancora una volta una grande squadra che con energia si mostra all’Europa unita e pronta ad accogliere il verdetto.

Poiché sono ancora attive le procedure di contenimento della diffusione del virus Covid-19 e per dare la possibilità di partecipazione a tutte le associazioni che lo desiderano, si chiede la presenza di un solo rappresentante per associazione e l’arrivo in Università alle 17 per controllo green pass.

«Trovarsi insieme nel giorno in cui tutto il mondo celebra la “Giornata Mondiale del Volontariato” – dichiara il Sindaco Maurizio Rasero e l’Assessore Mariangela Cotto – è il modo migliore per dire grazie a tutti i volontari astigiani, indipendentemente dal risultato tanto atteso».