Presentato il Distretto diffuso del commercio di Alba e Bra

Presentato il Distretto diffuso del commercio di Alba e Bra

 

Giovedì 3 febbraio è stato presentato nella Sala del Consiglio comunale di Alba di fronte ai principali rappresentanti delle municipalità del territorio e delle associazioni di categoria oltre che ai giornalisti, il Distretto diffuso del commercio di Alba e Bra.

Nell’autunno scorso la Regione Piemonte ha apposto il proprio placet sulla nascita del Distretto. Si tratta di un importante progetto condiviso da una base territoriale vasta, che include 81 comuni dell’area albese, braidese e doglianese, con il Comune capofila Alba, la città di Bra, l’Associazione Commercianti Albesi e l’Ascom zona di Bra, finalizzato a valorizzare il commercio locale e a supportare con progetti concreti le attività del settore.

Lo spirito del progetto pone le basi per una crescita corale del commercio nel territorio, che ne diventa sempre più connotato peculiare, capace di migliorare l’ambiente urbano e la competitività dei negozi, con risvolti positivi di prospettiva anche sotto il profilo occupazionale.

Dopo un lavoro di concertazione tra i partner sulle linee progettuali, tutti i comuni coinvolti hanno recepito – approvandolo in Giunta – il Protocollo di intesa con il relativo piano strategico triennale. Per attuare la programmazione, incentrata sui macro temi del turismo, della sostenibilità green, della formazione e della digitalizzazione, il protocollo individua quattro Tavoli di lavoro strutturati per: valorizzare i piccoli comuni e le rispettive realtà commerciali attraverso la qualificazione urbana; sviluppare l’immagine del Distretto attraverso mirate attività di marketing, promozione e comunicazione, coordinando gli eventi e creandone di nuovi; valorizzare i prodotti tipici in chiave turistica; digitalizzare e innovare il commercio, accrescendone la capacità di attrazione.

«Il Distretto del Commercio Alba-Bra – sostengono il sindaco di Alba Carlo Bo e l’assessore al Commercio Marco Marcarino – è l’ulteriore dimostrazione di come il nostro territorio abbia scelto ancora una volta di fare squadra, il giusto modo di lavorare per creare progetti trasversali e duraturi, ottenendo anche la possibilità di accedere a importanti risorse. Al centro del protocollo presentato oggi ci sono le attività commerciali del nostro territorio, le piccole e medie imprese che hanno subito un duro colpo in questi due anni di pandemia. Il progetto non è solo una carta di intenti, ma basandosi su un’analisi concreta e puntuale, propone iniziative per contrastare la desertificazione, migliorare i contesti urbani, creare maggiore sinergia tra commercio e turismo, da sempre uno dei punti di forza del nostro territorio. Ringraziamo Aca e Ascom Bra per il grande lavoro fatto e assicuriamo il nostro appoggio come comune capofila».

«Saper fare squadra, guardando insieme al futuro. Questo il grande valore del Distretto Diffuso, strumento a cui fin da subito abbiamo creduto e che ci permetterà di fare del commercio un fattore di innovazione, integrazione e valorizzazione delle tante risorse di cui dispone il nostro territorio – commentano il sindaco di Bra Gianni Fogliato e l’assessore al Commercio Biagio Conterno –. Il Distretto Diffuso del Commercio Alba–Bra, con ben 81 Comuni partner, associazioni di categoria, privato sociale e associazioni di cittadini pronti a fare sistema, rappresenta la grande occasione per lavorare in maniera coordinata partendo proprio dalle esigenze del territorio. Da una parte, sostenendo la competitività delle attività commerciali esistenti e, nello stesso tempo, contribuendo a favorire la nascita di nuove realtà imprenditoriali, con una progettualità che si apre a innovative possibilità di sviluppo, attrattività e sostenibilità».