Gio. Dic 8th, 2022

 

Grande attesa a Limone Piemonte per la 42esima edizione del Concerto Sinfonico di Ferragosto, che vedrà l’orchestra “Bartolomeo Bruni” di Cuneo, diretta dal maestro Nicolò Jacopo Suppa, esibirsi a 1860 metri di altitudine in zona Capanna Niculin.

Dopo due edizioni contingentate a causa della pandemia, la manifestazione torna alla sua forma originale e verrà trasmessa in diretta nazionale su Rai Tre e Rai Italia dalle 12.45 e poi visibile su RaiPlay e sul sito della Tgr Piemonte.

L’evento fu realizzato per la prima volta nel 1981 per volontà del maestro Giovanni Mosca e del violinista Bruno Pignata, puntando sul connubio della musica classica e la montagna. Da allora, il Concerto Sinfonico di Ferragosto richiama ogni anno migliaia di affezionati nella Granda per assistere all’esibizione dell’orchestra Bruni, che quest’anno propone per l’edizione 2022 una scaletta basata sul teatro in musica con brani di Rossini, Mozart e Verdi.

A fare da sfondo ai musicisti quest’anno ci sarà la scenografia delle “Ninfe Leggiadre” a firma dell’artista locale Osvaldo Moi: un gruppo di sei sculture raffiguranti bambini danzanti che ondeggeranno seguendo le vibrazioni del vento e della musica, come simbolo di rinascita sia di questo attesissimo appuntamento musicale, nuovamente aperto a tutti, sia che della stessa Limone Piemonte, duramente provata negli scorsi anni da pesanti vicissitudini climatiche ed idrogeologiche.

La manifestazione, come di consueto, sarà anticipata domenica 14 agosto dalle prove generali, che inizieranno intorno alle 14 e dureranno circa tre ore. Gli impianti di risalita saranno regolarmente aperti così come i punti di ristoro in zona.

L’evento è il risultato di un’azione sinergica di numerosi attori del territorio: Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, Fondazione Crt, Fondazione Crc, Camera di Commercio di Cuneo e Atl del Cuneese.

«Ringrazio la Regione Piemonte e la Rai per aver scelto per la quinta volta Limone Piemonte come scenario di questa importante manifestazione, un segno tangibile di vicinanza e di ripartenza per il nostro paese, letteralmente messo in ginocchio dall’alluvione dell’ottobre 2020 – dichiara Massimo Riberi, sindaco di Limone Piemonte -. Siamo onorati di ospitare nuovamente sulle nostre montagne, a tre anni di distanza, l’Orchestra Bruni, per una evento che verrà proposto nella sua versione “normale”, senza le limitazioni imposte dal Covid. La macchina organizzativa è già al lavoro per garantire che tutto possa svolgersi al meglio e stiamo lavorando a pieno ritmo per coordinare gli aspetti legati alla logistica e alla sicurezza. Questo concerto per Limone diventa un simbolo di ripartenza, per lasciarci alle spalle i problemi e le difficoltà e guardare al futuro più forti di prima».

 

Nella foto di Sergio D’Angelo Capanna Niculin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.