Ven. Dic 2nd, 2022

 

Sono aperti e percorribili a partire da giovedì 27 ottobre, i due ponticelli che permettono l’attraversamento del rio Baracchi lungo la pista ciclabile tra Alba, Grinzane Cavour e Roddi, finalmente completa grazie a questo ultimo intervento.

Inaugurata nel luglio 2021, la nuova pista ciclabile si allaccia a quella già esistente di corso Barolo partendo da Cantina Roddi, intersezione tra la strada provinciale 7 proveniente da Roddi e la strada provinciale 3 che collega Alba e Grinzane Cavour, in direzione di importanti paesi delle Langhe. Un collegamento che permette di raggiungere in bicicletta il castello di Grinzane Cavour patrimonio Unesco e il tracciato “Bar To Bar” lungo il fiume Tanaro attraverso la strada in località Ponte Talloria.

Per il completamento di tutto il percorso mancava soltanto l’attraversamento del rio Baracchi che fino ad oggi costringeva all’uso della sede stradale per un tratto breve ma pericoloso. Questo completamento è stato possibile grazie alle risorse, disponibilità e collaborazione della Regione Piemonte, in particolare della Direzione Difesa Opere Pubbliche (Settori Investimenti e Trasporti e Tecnico Regionale Cuneo), alla cooperazione con la Provincia di Cuneo, all’impegno e contributo dei comuni coinvolti, degli uffici, dei progettisti e delle imprese.

Soddisfatti i tre sindaci Carlo Bo (Alba), Gianfranco Garau (Grinzane) e Roberto Davico (Roddi): «La pista oggi è completamente percorribile in totale sicurezza. Dalla sua inaugurazione, ormai più di un anno fa, è stata molto utilizzata e apprezzata da cittadini e visitatori. Il nostro è un territorio che sempre di più viene scelto dai turisti per le attività outdoor e la possibilità di partire dal centro di Alba per raggiungere i comuni di Langa è sicuramente un valore aggiunto per il territorio e anche per i nostri cittadini che possono utilizzare la pista per i loro spostamenti quotidiani e lo sport. L’auspicio è di poter incrementare i percorsi ciclabili per una mobilità sempre più sostenibile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.