Lun. Gen 16th, 2023

 

Mercoledì 30 novembre nell’aula magna Uni-Astiss ad Asti, si è tenuto l’evento finale del ciclo d’incontri “L’integrazione europea come progetto di pace” organizzato dalla Prof.ssa Loredana Tuzii, consigliera di Parità della Provincia di Asti, che ha introdotto i lavori insieme alla prof.ssa Paola Bossi (Collaboratore del Dirigente scolastico dell’Istituto G.A. Giobert di Asti), Alba Garavet (Europe Direct Torino), Angelita Campriani (Europe Direct Università di Siena) e Claudia Salvi (Europe Direct Roma Innovazione). Ha moderato l’incontro Raffaella Scordino (Europe Direct Roma Innovazione).

Dopo i saluti istituzionali, con la Provincia di Asti rappresentata dal suo Presidente, Dott. Maurizio Rasero, e dal consigliere provinciale Davide Migliasso, la mattina è proseguita con la lezione “Improvvisamente (di nuovo) la guerra: l’Unione Europea e l’invasione russa dell’Ucraina” tenuta dal Prof. Daniele Pasquinucci, docente di Storia delle relazioni internazionali e Cattedra Jean Monnet in Storia dell’integrazione europea dell’Università di Siena.

Successivamente, in collegamento da remoto, la dott.ssa Manuela Sessa (corrispondente della Rete Europe Direct, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea) è intervenuta sul tema “Le opportunità della Commissione europea per i giovani”.

La giornata informativa è proseguita con la presentazione delle attività del Centro Comune di Ricerca rivolte ai giovani e del nuovo Centro Visitatori Europa Science Experience con gli interventi di Rossella Speroni (Team Leader Public Engagement Ispra) e Matteo Fornara (Relazioni interistituzionali e internazionali, Centro Comune di Ricerca Ispra, Commissione Europea).

Prima di dar spazio alle domande dal pubblico, Alba Garavet (Coordinatrice Centro Europe Direct Torino) è intervenuta sul tema “Giovani@Europe”.

Hanno partecipato all’evento gli istituti scolastici astigiani Liceo Scientifico “Francesco Vercelli”, IIS “G.A. Giobert”, I.T.I.S. “Alessandro Artom”, Liceo Artistico “Benedetto Alfieri”, IPSC “Quintino Sella” e l’Istituto Statale “Augusto Monti”.

A margine dell’incontro, il presidente provinciale Maurizio Rasero e la Consigliera di Parità Loredana Tuzii hanno dichiarato: «Il tema della giornata (L’integrazione europea come progetto di pace) sintetizza con chiarezza gli obiettivi che i 27 Paesi dell’Unione Europea devono perseguire con tenacia. La guerra in Ucraina ha riportato nelle nostre case immagini di orrori che solo i più anziani hanno vissuto sulla propria pelle e in troppi hanno creduto relegate a un passato remoto, almeno sul suolo europeo. Oggi è compito delle Istituzioni rispondere con fermezza e unità d’intenti a qualsiasi aggressione dei principi democratici su cui è permeata l’UE, di cui l’Italia è tra i Paesi fondatori. Come Provincia di Asti siamo quindi orgogliosi di aver sostenuto un progetto educativo che ha coinvolto i protagonisti assoluti del futuro, i nostri giovani, ai quali chiediamo di essere ambasciatori di pace e libertà».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.