Ven. Feb 16th, 2024

 

È stato presentato venerdì mattina 17 marzo a Guarene un importante progetto dall’ampio respiro territoriale che si basa sulla promozione culturale e naturalmente turistica, con uno sguardo privilegiato sui giovani.

“Snodi. Colline co-creative di Langhe, Monferrato e Roero” è un grande progetto quadriennale – dalla fine del 2022 al 30 giugno 2026 – promosso dai comuni di Guarene e Neviglie (in provincia di Cuneo) e Piea (in provincia di Asti) nelle colline del Sud Piemonte i cui paesaggi vitivinicoli sono stati inseriti tra i Patrimoni dell’Unesco dal 2014 e finanziato dal “Piano Europeo Next generation Eu” con un investimento 2.560.000 euro.

Una cifra importante e un progetto ambizioso che valorizza tre borghi attraverso i quali si intende sostenere e promuovere una nuova comunità territoriale accomunata da spazi, strumenti e linguaggi, in grado di innescare nuove dinamiche durature di valorizzazione e rivitalizzazione.

Lungo i quattro anni di sviluppo integrato “Snodi” ha l’obiettivo di permettere alle giovani e ai giovani che vivono e vivranno nelle colline di Langhe, Monferrato e Roero di creare e condividere esperienze, competenze e occasioni professionali. Saranno infatti molti gli investimenti territoriali che, mettendo l’economia della cultura al centro della strategia di sviluppo, daranno l’occasione per vivere il territorio attraverso un punto di osservazione nuovo qualificando le filiere della creatività contemporanea e dello spettacolo.

Per lavorare in questo senso i principali partner del progetto, che affiancano Guarene (comune capofila e soggetto attuatore), Neviglie e Piea sono la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, International Music Exchange Association e Apro Formazione.

Il progetto avrà importanti investimenti sulla cultura materiale: tre luoghi diventeranno veri e propri “hub” ovvero spazi creativi, luoghi di aggregazione e di cultura grazie a una ristrutturazione mirata a metterli a disposizione delle comunità di giovani e delle associazioni del territorio. Tra gli obiettivi specifici di Snodi, infatti, emerge la necessità di creare una rete integrata di spazi culturali pubblico-privati, promuovere la nascita di una nuova generazione di operatori culturali e favorire l’accesso a nuovi pubblici italiani e stranieri.

Gli “hub” saranno realizzati nei tre borghi: a Piea verranno recuperati l’ex circolo ricreativo e uno spazio museale attualmente non utilizzati che diventeranno il nuovo osservatorio ambientale del Monferrato e una nuova struttura per il coworking e ricettiva.

A Neviglie verrà recuperata la parte superiore della canonica della Parrocchiale di San Giorgio con una particolare attenzione all’arte e alla pittura, oggi fatiscente e in disuso da oltre 50 anni.

A Guarene si prevedono altri due interventi. Il primo è un collegamento tra il centro storico e il Comune di Castagnito: un sentiero con una visione più ampia che rafforza il legame tra Guarene e il territorio del Roero andando a consolidare le reti sentieristiche roerine oltre che ad agevolare l’accesso pedonale al Parco d’Arte Sandretto Re Rebaudengo, a libero accesso sulla collina di San Licerio. Il secondo consiste nella creazione di posti auto nella parte alta del paese, limitrofa al centro storico. Un progetto con un impatto ambientale bassissimo che vuole riqualificare un luogo di aggregazione storicamente vissuto dalla popolazione guarenese, quello di Piazza della Pantalera.

L’arte e la musica sono i linguaggi universali scelti dal progetto. Mezzi attraverso i quali sviluppare “Snodi”, ovvero giunzioni, che collegano i tre borghi di Guarene, Neviglie e Piea generando nuovi punti di interscambio e attivando tra le tre realtà uno scambio in grado di valorizzarne le identità e le potenzialità.

Nel lungo percorso del programma ci saranno, in un calendario ricco e in costante aggiornamento, alcune linee di sviluppo che completeranno quelle trasformazioni di carattere materiale e di crescita e valorizzazione di tutte le competenze immateriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.