Ven. Feb 16th, 2024

 

Nelle giornate dall’11 al 14 aprile Asti sarà un po’ più vicina all’Europa.

Nei mesi scorsi è stato presentato all’ Unione Europea un progetto denominato “You – Rope -Youth for Europe and Europe for Youth: an opportunity to discover”, avente capofila la Città di Asti e le città di Biberach e Valence come enti partner. Il progetto, riservato a studenti tra i 16 ed i 19 anni, ideato e presentato dal Servizio Ricerca Finanziamenti e dall’Ufficio Gemellaggio del Comune di Asti è stato accettato e finanziato nell’ambito del programma europeo Cerv che fornisce finanziamenti per l’impegno dei cittadini, l’uguaglianza per tutti e l’attuazione dei diritti e dei valori dell’Ue.

L’obiettivo di questi progetti è promuovere gli scambi tra cittadini di paesi diversi, in particolare attraverso i gemellaggi tra città, per far loro sperimentare concretamente la ricchezza e la diversità del patrimonio comune dell’Unione e renderli consapevoli che queste costituiscono le fondamenta di un futuro comune.

Circa 65 studenti provenienti da Asti, Biberach e Valence saranno ufficialmente accolti in Municipio martedì 11 aprile nel pomeriggio, per un saluto da parte del sindaco e dell’assessore ai Gemellaggio Riccardo Origlia a cui seguirà una visita guidata della città, che come tutte le altre attività di queste giornate, si svolgerà in lingua inglese.

Come sottolinea l’assessore ai Gemellaggi Riccardo Origlia, il fatto che tanti studenti abbiano aderito a questo programma è certamente costruttivo per promuovere il dialogo interculturale, facendo incontrare persone di nazionalità e lingue diverse e dando loro la possibilità di partecipare ad attività comuni.

«Il finanziamento di questo progetto europeo conferma come i nostri uffici comunali siano sempre attenti a cogliere opportunità e fare buona progettazione – dice il sindaco Maurizio Rasero – e rivolgo un sincero ringraziamento a quanti hanno contribuito a realizzare un programma interessante ed in particolare l’Ente Turismo Langhe Monferrato e Roero, che ha messo gratuitamente a disposizione una guida turistica in lingua inglese, la Banca di Asti che ha fornito alcuni gadget per gli studenti e tutte le associazioni di Volontariato che nella giornata del 12 Aprile racconteranno i loro progetti e i loro obiettivi».

Le associazioni di volontariato che “si racconteranno” agli studenti sono Anteas, Arte del Sorriso Vip, Assefa Caritas, Csvaa Dono del Volo, Noix de Kola, Lions Club Asti Host. Tutti gli studenti inoltre visiteranno i locali della Mensa Sociale di C.so Genova e la sede della Croce Verde, dove verrà loro illustrata l’importante ruolo sociale svolto da queste due realtà locali.

Le scuole di Asti che hanno entusiasticamente aderito sono state l’Istituto A.Monti, nei cui locali si svolgeranno parte delle attività comuni, l’Istituto G.A.Giobert , l’Istituto V. Alfieri e l’Istituto A. Castigliano.

L’Assessore all’Istruzione e Ricerca Finanziamenti Loretta Bologna ringrazia i Dirigenti delle scuole che hanno aderito e gli insegnanti referenti per questo progetto: «L’unico rammarico è non aver potuto accogliere tutte le richieste di partecipazione. Hanno presentato domanda circa 75 ragazzi dei quattro Istituti astigiani, ma solo 25 hanno potuto essere inseriti nel programma ed unirsi ai 40 ragazzi di Valence e Biberach con i quali condivideranno questa bella esperienza».

Particolarmente interessante sarà anche la giornata del 13 Aprile, dove i ragazzi, guidati dal professore Stefano Montaldo dell’Università di Torino, Dipartimento di Giurisprudenza, Diritto dell’Unione Europea, saranno coinvolti in una lezione, con alcune simulazioni, sulle opportunità che l’Unione Europea offre ai giovani, offrendo loro conoscenze e strumenti per coglierle al meglio.

 

Nella foto il centro di Biberach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.