• Home »
  • Eventi »
  • Montechiaro D’Asti, inaugurato il nuovo ufficio di zona di Confagricoltura Asti
Montechiaro D’Asti, inaugurato il nuovo ufficio di zona di Confagricoltura Asti

Montechiaro D’Asti, inaugurato il nuovo ufficio di zona di Confagricoltura Asti

 

Il direttore di Confagricoltura Asti, Mariagrazia Baravalle, ha ufficialmente tenuto a battesimo il nuovo ufficio zona di Montechiaro di Confagricoltura Asti, inaugurato ufficialmente sabato 13 aprile. L’evento ha visto la partecipazione di un folto pubblico composto da aziende associate, autorità locali e persone comuni.
La sede, situata nel centro storico del paese (in Via Piesenzana, 5), sarà un punto di riferimento non soltanto per le aziende agricole ma anche, grazie al patronato Enapa, per tutti i cittadini che necessitano assistenza nell’ambito dei servizi alla persona. Oltre al direttore Baravalle, presenti i vertici dell’organizzazione agricola astigiana: oltre al vicedirettore Roberto Bocchino e il commissario straordinario Ezio Veggia, il vicepresidente di Confagricoltura nazionale Luca Brondelli di Brondello e diverse autorità locali, tra cui il sindaco di Montechiaro Paolo Luzi, il comandante dei carabinieri della stazione di Montechiaro Alfredo Leopardo, il Questore di Asti Alessandra Faranda Cordella e il parroco di Montechiaro, don Paolo Prunotto, che ha impartito la solenne benedizione alla nuova sede zonale di Confagricoltura Asti.

«Sono sicura che questo ufficio diventerà un punto di riferimento, non soltanto per le aziende agricole della Valle Versa, ma anche per tutte le persone e le famiglie che necessitano di assistenza» ha detto Mariagrazia Baravalle.
«Per noi di Confagricoltura Asti questa nuova sede rappresenta un risultato importante, ma al tempo stesso anche un punto di partenza verso il raggiungimento di nuovi e sempre più prestigiosi obiettivi», ha affermato il commissario Ezio Veggia. «Dopo un periodo difficile, posso affermare con soddisfazione che Confagricoltura Asti si sta risollevando e sta lavorando in modo compatto per andare incontro sempre più alle esigenze specifiche di aziende e persone».
«Si tratta di una sede strategica su un territorio ricco di aziende – gli fa eco Luca Brondelli di Brondello – c’è grande necessità di presidi in zone come queste lontane dalla città dove la nostra organizzazione rappresenta un punto di riferimento sia per imprese che per famiglie e individui. Un grande plauso e merito a Confagricoltura Asti e pieno appoggio per il futuro».