Rodello, la mostra di arte sacra contemporanea va su Internet

Rodello, la mostra di arte sacra contemporanea va su Internet

 

Il progetto “Rodello Arte”, a cura della Fondazione Museo Diocesano con l’associazione Colline e Culture, la Fondazione Santi Lorenzo e Teobaldo ed il Comune di Rodello, giunto alla sua quarta edizione, intende riflettere in modo concreto e dialogico sul concetto di arte sacra, sulla sua produzione e sul rapporto tra artisti e committenza.

Ciascuna edizione del progetto seleziona tramite una call 10 artisti a provenienza nazionale ed internazionale, chiamati a confrontarsi su due temi ispiratori che variano a cadenza biennale, il sacro e la terra per le prime due edizioni (2017 e 2018) ed il sacro ed il viaggio per le edizioni 2019 e 2020. Ogni anno il progetto seleziona, attraverso una call, artisti che vengono ospitati per due
giorni nelle Langhe per vivere un’esperienza di residenzialità con incontri formativi condotti da specialisti. Una full immersion con momenti di team building, visite guidate e testimonianze, guidate da formatori con approcci multidisciplinari che quest’anno si è svolta sabato 22 e domenica 23 febbraio, immediatamente prima la chiusura delle attività per l’emergenza sanitaria.
Per questa quarta edizione i promotori del progetto hanno deciso di rimanere fedeli al programma iniziale comunicato nella call di selezione e di aprire la mostra “Il Sacro e il Viaggio” con un insieme di eventi che si svolgeranno On Line a partire da sabato 9 maggio.
In questo particolare momento musei e mostre si reinventano comunicando con il pubblico attraverso strumenti alternativi pertanto la mostra aprirà inizialmente le sue porte presentando le opere con webinair, incontri virtuali, dirette social e proseguendo, quando sarà possibile, con una festa inaugurale e le consuete aperture dalla chieda dell’Immacolata dove ha sede del Museo d’arte moderna e religiosa “Dedalo Montali” a cura dei volontari ndell’Associazione “Volontari per l’arte”.

Le guide autorizzate cureranno le visite alla mostra temporanea “Il Sacro e il Viaggio” e alle opere degli artisti (Morino, Ramella, Ruggeri, Sandri, Montali…) che negli anni Sessanta e Settanta animarono con la loro creatività ed arte il paese di Rodello.
Il percorso virtuale nella mostra permetterà di vivere le opere già allestite nel contesto della chiesa barocca dell’Immacolata così da mostrare le opere pittoriche, le sculture e le installazioni realizzate negli scorsi mesi dagli artisti selezionati per l’edizione di Rodello arte 2020: Roberta Astegiano, Sabrina Barrera, Margherita Caliendo, Chiara Crescioli, Nadia Larosa, Enrico Prelato, Mara Raya, Edi Sanna, Francesca Semeraro.
Durante i webinar saranno gli artisti a presentare direttamente le loro opere, facendo scoprire ai partecipanti le loro ispirazioni, le tecniche artistiche ed i materiali utilizzati; ad accompagnare i loro racconti ci saranno anche gli organizzatori, i sostenitori del progetto, ospiti e i formatori che li hanno accompagnati nel percorso formativo svoltosi lo scorso febbraio: Mons. Liborio Palmeri, direttore della Diart e dell’Ufficio diocesano per la cultura a Trapani; il dottor Roberto Canu, psicologo sociale e Suor Serena Munari, monastica francescana.

Gli incontri sono aperti a tutti ma soggetti a disponibilità limitata di posti per ciascun incontro. Per partecipare è quindi necessario iscriversi, inviando una mail a: rodelloarte@gmail.com

 

Nella foto gli artisti invitati a Rodello alla fine di febbraio insieme a don Cesare Battaglino, recentemente scomparso. A lui è dedicata questa edizione del concorso.