• Home »
  • Eventi »
  • Sospensione dell’Iva per le imprese astigiane per l’emergenza sanitaria
Sospensione dell’Iva per le imprese astigiane per l’emergenza sanitaria

Sospensione dell’Iva per le imprese astigiane per l’emergenza sanitaria

 

«Abbiamo fatto un ottimo lavoro di squadra lontano dalla visibilità e dai clamori e il risultato è molto soddisfacente – annuncia l’Assessore regionale Marco Gabusi. – Grazie all’emendamento firmato dall’On. Carlo Giacometto (Forza Italia), siamo infatti riusciti ad inserire la provincia di Asti nell’articolo del Decreto Liquidità per la sospensione dei versamenti Iva relativi al bimestre aprile maggio».

Le aziende del territorio nel caso di diminuzione del fatturato o dei corrispettivi nei mesi di marzo e aprile di almeno un terzo rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente potranno beneficiare di questa opportunità. Si tratta di una misura prevista per le aree maggiormente colpite dall’epidemia, che nel provvedimento arrivato in Aula vedeva esclusa la provincia di Asti. «Grazie al lavoro in sinergia – sottolinea l’Assessore Gabusi – anche la nostra provincia è stata equiparata alle aree più danneggiate, come Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza».

Forza Italia e l’on. Carlo Giacometto, componente della Commissione Finanze della Camera, primo firmatario dell’emendamento, in stretta connessione con l’Assessore Gabusi hanno consentito al territorio astigiano di dare una boccata d’ossigeno alle aziende in un momento così delicato per il tessuto economico. Lo stesso articolo viene richiamato nel nuovo Decreto Rilancio, con un fondo di 200 milioni di euro sempre per le zone più colpite dal virus. «Naturalmente – conclude l’Assessore Gabusi – ci aspettiamo che anche l’Astigiano possa godere di questo incentivo, e continueremo a seguire i lavori affinché nessuno ci escluda».