• Home »
  • Eventi »
  • Concerto di Ferragosto a porte chiuse a Garessio, dedicato agli operatori sanitari
Concerto di Ferragosto a porte chiuse a Garessio, dedicato agli operatori sanitari

Concerto di Ferragosto a porte chiuse a Garessio, dedicato agli operatori sanitari

 

E’ tutto pronto per il 40° Concerto di Ferragosto che quest’anno si svolgerà a porte chiuse nella residenza reale di Valcasotto di Garessio.

L’evento sarà dedicato agli operatori della sanità impegnati nelle zone italiane più colpite dall’emergenza Covid-19. Oltre che da tutto il Piemonte, arriveranno anche da Lombardia, Veneto, Liguria, Emilia-Romagna e Toscana. Il tradizione appuntamento musicale del 15 agosto, nato nella Granda per iniziativa dell’Orchestra Bruni e da subito sostenuto dalla Provincia di Cuneo, sarà ospitato dalla residenza reale di Valcasotto che riaprirà al pubblico dopo oltre dieci anni e trasmesso in diretta nazionale su Rai 3 (inizio alle 12.45). Anche l’Orchestra Bruni diretta dal maestro Andrea Oddone sarà in formazione ridotta per motivi di sicurezza: solo archi, arpa e percussioni, 31 elementi opportunamente distanziati sul palco. Ospite di questa edizione il tenore Fabio Armiliato.

La manifestazione è organizzata da Regione Piemonte (ente proprietario della residenza reale di Valcasotto), Provincia di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Camera di commercio di Cuneo e Atl del Cuneese, con la collaborazione del Comune di Garessio e il supporto della Tgr Rai. L’evento vede anche il sostegno della Fondazione Crt. La Reggia riaprirà al pubblico grazie anche al supporto della Compagnia di San Paolo.

Il presidente della Provincia di Cuneo, Federico Borgna: «Sono contento che anche quest’anno il concerto di Ferragosto si tenga nella nostra provincia e, in particolare, al castello di  Casotto, una delle location più caratteristiche del nostro territorio che ben si adatta all’evento. Sarà una preziosa occasione di valorizzazione turistica della Granda e soprattutto un momento culturale e di riflessione, in omaggio a tutti gli operatori sanitari che si sono spesi in prima persona durante l’emergenza sanitaria».

Il programma del concerto prevede l’apertura dedicata al maestro Ennio Morricone (arrangiamento di Oddone) con Deborah’s Theme, dal film “Once upon a time in America”. Quindi; Gioachino Rossini (arr. Oddone) Allegro dalla Sonata per archi N° 3 in Do Magg; Lorenzo Perosi (arr. Azzaretti)  Elegia; Francesco Paolo Tosti (arr. Oddone): L’ultima canzone, A’ Vucchella; Nino Rota (arr. Oddone): Felliniana (Otto e mezzo, Le notti di Cabiria, La dolce vita, Lo Sceicco bianco, Amarcord); Stanislao Gastaldon (arr. Oddone): Musica proibita; Ruggero Leoncavallo (arr. Oddone): Mattinata; Pietro Mascagni: Intermezzo sinfonico dall’opera “Cavalleria Rusticana”.

 

In foto immagine dell’edizione 2019. Foto Vallauri dall’Ufficio stampa della Provincia di Cuneo