• Home »
  • Eventi »
  • Alba, Palio degli asini a porte chiuse, ma visibile a tutti tramite Internet
Alba, Palio degli asini a porte chiuse, ma visibile a tutti tramite Internet

Alba, Palio degli asini a porte chiuse, ma visibile a tutti tramite Internet

 

Dopo la presentazione, avvenuta domenica 27 settembre presso la Sala del Consiglio comunale di Alba, con Valerio Berruti che ha nuovamente dipinto il drappo del Palio degli Asini, la celebre corsa goliardica che apre le manifestazioni dell’autunno albese è ormai imminente.

Il 4 ottobre come vuole la tradizione, si correrà il Palio. Per l’occasione si torna alle origini, con la corsa nel cuore del centro storico: il campo del Palio sarà allestito a concentrico intorno al Duomo, tra le piazze Risorgimento e Rossetti. Si correrà, alle 8 di mattina a porte chiuse, per evitare gli inevitabili rischi derivanti dall’assembramento degli spettatori. Il Palio sarà comunque visibile a tutti, trasmesso in live streaming sui canali istituzionali dell’Ente Fiera, del Comune di Alba e della Giostra delle Cento Torri, per uno spettacolo entusiasmante che vedrà i nove Borghi cittadini contendersi l’ambito drappo che spetta al vincitore della corsa.

Per questa edizione tutti gli asini saranno sorteggiati fra i nove borghi. Si correranno due batterie di qualificazione nelle quali saranno presenti tutti i borghi. I primi quattro classificati di ogni batteria si qualificheranno per la finale con otto concorrenti che assegnerà la vittoria finale.

La corsa degli asini, che si dovrebbe concludere entro le 10, sarà il cuore di un fine settimana dedicato al folclore albese: «Abbiamo scelto di mandare un grande messaggio di ripresa, anche e soprattutto per i Borghicittadini, testimoniando il nostro impegno a mantenere viva la tradizione, nonostante la situazione non ci abbia consentito di mantenere inalterati i consueti appuntamenti. Sempre nel massimo rispetto delle normative vigenti, con l’obiettivo primario di salvaguardare salute e sicurezzadelle centinaia di volontari dei Borghi, oltre che delle migliaia di turisti e visitatori che ogni anno si uniscono ai cittadini di Alba e del territorio per godere degli eventi legati al Folclore, abbiamo rivisto la formula delle proposte ormai consolidate, innovando e sperimentando nuovi format, in un contestofluido ediffuso in tutto il centro storico, e non solo» dichiara il presidente della Giostra delle Cento Torri, Luca Sensibile.

La cristalleria allestita nella piazza del Duomo diverrà, per il fine settimana del 3 e 4 ottobre, il Salotto del Folclore, offrendo una importante vetrina ai Borghi, alla cui presenza si lega il decennale successo della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. Qui, epicentro dal quale partiranno animazioni in costume medievale e rievocazioni di figuranti per le vie e le piazze del centro cittadino, verrà raccontata la storia della Giostra delle Cento Torri.

 

Nella foto di Davide Carletti la partenza del Palio degli Asini