• Home »
  • Eventi »
  • Alba, rinnovata la convenzione per la conversione delle auto a benzina in gas gpl o metano
Alba, rinnovata la convenzione per la conversione delle auto a benzina in gas gpl o metano

Alba, rinnovata la convenzione per la conversione delle auto a benzina in gas gpl o metano

 

Il Comune di Alba donerà un bonus di 250 euro, mentre le officine convenzionate applicheranno uno sconto di 100 euro sull’importo totale, per i residenti in città che convertiranno la propria auto a benzina, in gas, Gpl/metano.

Rinnovata anche quest’anno la convenzione tra l’ente e le officine autorizzate In.el.car, Delfinetti Dino s.n.c. ed L.g. Service di Cerrato Luigi, dove si può trasformare la propria autovettura in due, tre giorni. La conversione non è possibile solo per le automobili Euro zero.

Il rinnovo dell’accordo è stato siglato giovedì 3 febbraio nella sala Urbanistica del Palazzo comunale di Alba, dall’assessore comunale all’Ambiente ed alle Attività produttive Marco Marcarino ed il delegato nazionale e presidente regionale del settore Gpl metano per autotrazione della Confartigianato Claudio Piazza, accanto al dirigente della Ripartizione Urbanistica Gianluca Giachetti.

Un accordo lanciato dal Comune per ridurre gli inquinanti in atmosfera prodotti dalle emissioni dei veicoli. Per avere l’incentivo, basta presentare in officina una dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell’atto di notorietà, allegando il codice fiscale, il documento di identità valido comprovante la residenza e la carta di circolazione del veicolo attestante la targa e l’anno d’immatricolazione.

«Questo accordo – spiega l’assessore all’Ambiente e alle Attività produttive Marco Marcarino – è una bella e consolidata tradizione che continua negli anni grazie all’interesse dei cittadini che hanno colto l’opportunità di convertire la propria auto a benzina, in gas, Gpl/metano, rendendola meno inquinante. Dal 2004 ad oggi, grazie a questi incentivi, sono state convertite in Gpl/metano circa duecento auto. Tutto ciò è stato incentivato dall’Amministrazione comunale che ha stanziato anche quest’anno un sostanzioso contributo per invogliare i residenti albesi a rendere meno inquinante l’automobile, per migliorare la qualità dell’aria e ridurre le emissioni di gas inquinanti in città».

«Io e Confartigianato esprimiamo soddisfazione per il rinnovo di questa convenzione che prosegue con il Comune di Alba – dichiara l’albese Claudio Piazza delegato nazionale e presidente regionale del settore Gpl metano per autotrazione della Confartigianato – Gli aspetti positivi sono notevoli per l’ambiente, ma anche per i cittadini che così possono risparmiare sul caro carburante, aumentato parecchio negli ultimi mesi. Inoltre, secondo una legge della Regione Piemonte, chi trasforma la vettura in GPL/metano non paga il bollo auto per cinque anni, oltre ad avere un’auto meno inquinante».