• Home »
  • Eventi »
  • Castagnole Lanze partecipa al progetto europeo sull’eccellenza della governance Eloge
Castagnole Lanze partecipa al progetto europeo sull’eccellenza della governance Eloge

Castagnole Lanze partecipa al progetto europeo sull’eccellenza della governance Eloge

 

Il Comune di Castagnole delle Lanze è stato selezionato per partecipare al progetto di iniziativa europea “Eloge -Marchio europeo di Eccellenza della Governance”, promosso dal Consiglio d’Europa e da Aiccre (Associazione italiana per il consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa). Il progetto si svilupperà nel semestre della presidenza italiana del Comitato dei ministri al Consiglio d’Europa e intende premiare le amministrazioni locali che hanno raggiunto un elevato livello di buon governo democratico.

Gli obiettivi del progetto sono di migliorare e potenziare la buona governance, la buona attività amministrativa degli enti locali, favorire la partecipazione attiva democratica dei cittadini alla vita pubblica del proprio Comune, comprendere i punti di forza e quelli di debolezza dell’elaborazione del processo decisionale e dell’erogazione dei servizi pubblici per avviare azioni mirate nel modo più efficace e efficiente possibile.

Per buona governance democratica si intende quella che rispetta i 12 principi elaborati dal Consiglio d’Europa: si tratta di partecipazione civica, rappresentanza e corretto svolgimento delle elezioni, ricettività, efficienza ed efficacia, apertura e trasparenza, stato di diritto, comportamento etico, competenza e capacità, innovazione e apertura al cambiamento, sostenibilità e visione di lungo termine, solidità nella gestione finanziaria, diritti umani, diversità culturale e coesione sociale e responsabilità.

Ottenuta la selezione a far parte del progetto, adesso il Comune, attiverà il programma di esecuzione e verifica dei 12 principi.

Saranno attivati gli strumenti di valutazione “Eloge” attraverso degli esercizi di autovalutazione mediante la matrice dei 12 Principi e la somministrazione dei questionari di valutazione rivolti agli amministratori locali, ai dipendenti comunali e ai cittadini. I dati raccolti sulla “Piattaforma nazionale” verranno valutati e dopo l’analisi verranno assegnati i marchi ai Comuni.