Ven. Dic 2nd, 2022

 

Domenica 9 ottobre in occasione di “Albaromatica”, l’evento organizzato in collaborazione con Turismo in Langa, il Comune di Alba propone alcune attività laboratoriali dedicate alla promozione dei prodotti agroalimentari tradizionali caratteristici del territorio di Langhe e Roero.

Nello specifico, l’iniziativa denominata “Il laboratorio della Biodiversità – Territorio e produzioni tipiche a confronto” consiste in una giornata di narrazione delle specificità del territorio che si terrà a partire dalle 11 ad Alba in piazza Risorgimento (piazza del Duomo), dove verrà allestito un padiglione didattico dedicato alla promozione dell’aglio di Caraglio, della patata Piatlina, della fragola di Sommariva Perno, della pera Madernassa e del porro di Cervere. Laboratori, attività sensoriali e degustazioni per capire il significato del termine “biodiversità” e il valore delle tipicità della nostra terra.

Emanuele Bolla, assessore al Turismo della Città afferma: «Da mesi il Comune di Alba, in quanto soggetto capofila, insieme ai partner Gal Langhe Roero Leader, Comune di Cogne, Ville de La Motte-Servolex e Commune du Bourget-du-Lac sta realizzando attività di sensibilizzazione verso il tema della biodiversità alimentare attraverso il progetto “Biodiversità Stellata/ Biodiversité Étoilée” finanziato dal programma Interreg V-A Francia-Italia Alcotra 2014-2020. L’Amministrazione comunale ha quindi intrapreso un percorso di valorizzazione della biodiversità locale e, nell’ambito di questa strategia, negli ultimi mesi ha pianificato una serie di azioni specifiche finalizzate alla narrazione della biodiversità. Il “Laboratorio della Biodiversità – Territorio e produzioni tipiche a confronto” sarà quindi un’occasione per valorizzare non solo gli ortaggi del territorio, ma anche i singoli produttori e consorzi, che avranno quindi modo di far sentire la propria voce attraverso un’iniziativa volta non alla vendita, ma alla promozione e sensibilizzazione verso il valore delle nostre eccellenze».

L’attività è realizzata grazie al contributo di Intesa Sanpaolo, attraverso la Direzione Agribusiness.

Oltre alle tradizionali bancarelle di “Albaromatica” dedicate alle erbe e alle spezie (Barolo chinato, amari, distillati, the e tisane, caramelle, cioccolatini alle spezie, oli, unguenti, creme e profumi, focacce e grissini aromatizzati) che animeranno il centro storico di Alba con quaranta espositori, sarà quindi possibile, in una tensostruttura allestita con venti sedute in Piazza Risorgimento davanti all’ufficio turistico, prendere parte a laboratori esperienziali gratuiti a tema biodiversità agroalimentare seguendo il programma qui riportato:

– 11.00 – 11.45 Aglio di Caraglio

– 12.30 – 13.15 Patata Piatlina

– 15.00 – 15.45 Fragola di Sommariva Perno

– 16.15 – 17.00 Pera Madernassa

– 17.30 – 18.15 Porro di Cervere

Il racconto dei produttori coinvolti in rappresentanza dei rispettivi consorzi sarà accompagnato da alcuni “Narratori della Biodiversità”, figure professionali (accompagnatori turistici, guide turistiche e naturalistiche, giudici del tartufo…) formate dal Comune di Alba per proporre a cittadini e turisti una spiegazione chiara rispetto al valore della biodiversità nel piatto.

La partecipazione all’evento è gratuita e sarà possibile usufruire di un servizio di interpretariato in lingua inglese. Le prenotazioni verranno raccolte fino al venerdì precedente o fino ad esaurimento posti. La prenotazione è obbligatoria compilando il form a questo link:  http://www.turismoinlanga.it/il-laboratorio-della-biodiversita/, indicando i dati dei partecipanti e il turno scelto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.