Dom. Lug 21st, 2024

 

Si sta concludendo l’attivazione delle telecamere del lotto 1 dei cimiteri frazionali di Asti, composto dai cinque cimiteri di: Castiglione, Valleandona, San Marzanotto, Variglie e Quarto.

Per l’acquisto e l’installazione, si è usufruito della convenzione Consip – Sistemi di videosorveglianza e pertanto è stato possibile procedere all’affidamento senza gara d’appalto.

Su tutti i cimiteri sono state installate due telecamere bullet compatte di tipo avanzato, con risoluzione 8mp, con l’algoritmo avanzato di apprendimento profondo, con funzioni intelligenti, come la protezione perimetrale e rilevamento intelligente del movimento.

Con la tecnologia starlight, questa serie fornisce un migliore effetto di immagine in condizioni di scarsa illuminazione.

Le aree di ripresa sono state selezionate in base alla morfologia delle strutture cimiteriali, in modo tale da poter riprendere le strade di accesso con i veicoli, i parcheggi e le aree d’ingresso, mentre l’interno degli stessi, per privacy non è stato contemplato.

Attualmente i cimiteri di Castiglione, Valleandona, San Marzanotto e Variglie sono collegati attraverso l’infrastruttura di rete della videosorveglianza cittadina, con accesso diretto in tempo reale alle immagini e alle registrazioni da parte delle forze dell’ordine.

A breve, nella videosorveglianza sarà integrato anche il cimitero di Quarto, in quanto si rende necessario l’utilizzo di una terza infrastruttura di rete che, presumibilmente, entrerà in funzione nei primi giorni di luglio.

A tal proposito il Consigliere delegato Piero Ferrero ha dichiarato: «La richiesta delle telecamere è una richiesta che parte da lontano ed è stata più volte sollecitata dai visitatori dei cimiteri. Poiché i cimiteri extraurbani sono 15, si è predisposto un crono programma che prevede l’installazione delle telecamere nell’arco di tre anni per non gravare sulle risorse del sistema di videosorveglianza destinato alla città».

Il sindaco Maurizio Rasero aggiunge: «Come ricordato dal consigliere delegato, nell’arco di tre anni tutti i parcheggi e le entrate principali dei cimiteri verranno dotati di telecamere per contrastare  atti vandalici, furti e comportamenti illeciti che in questi anni purtroppo ci sono stati più volte segnalati dai cittadini. Le telecamere in dotazione sono di nuova generazione e quindi in grado di registrare il numero di targa dei mezzi, il viso delle persone in transito e sono collegate con la centrale operativa delle forze dell’ordine».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.