• Home »
  • Eventi »
  • Anche questa estate i ragazzi potranno frequentare il Campeggio di Roccaverano
Anche questa estate i ragazzi potranno frequentare il Campeggio di Roccaverano

Anche questa estate i ragazzi potranno frequentare il Campeggio di Roccaverano

 

Si svolgerà fra domenica 21 giugno a sabato 29 agosto l’edizione numero 41 del Campeggio di Roccaverano, la struttura di vacanza immersa nella Langa Astigiana, riservata ai minori dai 6 ai 17 anni, di proprietà della Provincia di Asti e affidata in concessione all’Ati Informalmente Asd.

Sarà possibile visitare in anteprima la struttura nell’Open Day in programma domenica 14 giugno, dalle 10.30 alle 18.30 (su appuntamento telefonando al numero telefonico 0144/93225).

L’eccellenza della struttura è stata certificata nel 2017 con il riconoscimento europeo, il primo in Piemonte, di qualità ambientale Ecolabel (UE), assegnato sulla base di rigorosi criteri di sostenibilità ambientale.

Commenta Marco Lovisolo, consigliere della Provincia di Asti con deleghe a Servizi informatici e progetto Astigov, Politiche Giovanili, Sport e Campeggio di Roccaverano: «La Provincia di Asti ha sempre posto tra le sue priorità la salute psicofisica dei bambini e il Campeggio di Roccaverano ha dimostrato, nel corso degli anni, di rappresentare un importante momento di socializzazione e crescita per i giovanissimi dell’Astigiano. Parlo da consigliere provinciale ma soprattutto da padre: lo stress emotivo a cui sono stati sottoposti i nostri figli in questi lunghi mesi di pandemia e isolamento forzato è uno dei danni “collaterali” più devastanti e forse meno considerati di questa emergenza. Un’emergenza che, è bene ricordarlo, non è conclusa: per questo nell’edizione 2020 del Campeggio di Roccaverano si svilupperà ogni attività ancor di più nel massimo rispetto delle misure di sicurezza e di contrasto al coronavirus. Ringrazio per l’insostituibile lavoro di organizzazione – in tempi record – Paolo Caldera (responsabile dell’ufficio Politiche Giovanili) e Loredana Esposito (Informalmente ASD): se il Campeggio si farà è anche, e soprattutto, grazie a loro. Colgo altresì l’occasione per ringraziare un collega e un amico, l’assessore regionale Marco Gabusi, per il costante e puntuale lavoro di informazione dedicato all’emergenza e per le attenzioni dedicate al nostro territorio».

Anche il presidente della Provincia di Asti, Paolo Lanfranco, sottolinea l’importanza del Campeggio di Roccaverano: «La conferma dell’edizione 2020 è un segno concreto di ripartenza dopo mesi di stallo e sofferenze. Per l’Amministrazione provinciale il Campeggio di Roccaverano è sempre stato un motivo di orgoglio ma quest’anno l’esperienza si carica inevitabilmente di nuovi significati e valori: uno su tutti è quello della libertà, che prima del Covid ci sembrava una condizione quasi “scontata” vivendo in un paese democratico, che il virus ha ristretto alle mura domestiche. Ora è tempo che i bambini tornino a godersi – in sicurezza – la loro libertà e la natura incontaminata della Langa Astigiana è il luogo più adatto per approcciarsi alla nuova normalità di questi tempi».

Le tende del campeggio saranno poste a 3 metri di distanza l’una dall’altra e si cercherà, nel limite del possibile, di assicurare tutte le attività tematiche che hanno caratterizzato le passate edizioni, sfruttando gli ampi spazi offerti dalla struttura che si sviluppa su una superficie di circa 12.000 mq.

Per informazioni: Ufficio Campeggio della Provincia di Asti, telefono: 0141/433274, e-mail: campeggio@provincia.asti.it, Facebook: Campeggio Di Roccaverano.