• Home »
  • Eventi »
  • Le offerte di lavoro in Provincia di Asti saranno pubblicate anche sul portale Astigov.it
Le offerte di lavoro in Provincia di Asti saranno pubblicate anche sul portale Astigov.it

Le offerte di lavoro in Provincia di Asti saranno pubblicate anche sul portale Astigov.it

 

Si consolida il legame tra la Provincia di Asti e la sede astigiana del Centro per l’impiego con l’attivazione del nuovo servizio di pubblicazione degli annunci di lavoro disponibili su IoLavoro (www.iolavoro.org), il portale dedicato all’incontro tra domanda e offerta di lavoro gestito dall’Agenzia Piemonte Lavoro, ente strumentale della Regione Piemonte che ha il compito di coordinare la rete dei Centri per l’impiego piemontesi.

In virtù dell’accordo raggiunto tra i due enti, le offerte di lavoro saranno pubblicate anche su Astigov (www.astigov.it), rete di Comuni dell’Astigiano promosso dalla Provincia di Asti. Il servizio di pubblicazione è riservato esclusivamente alle offerte ricadenti nei territori dei Comuni – ad oggi 67 – che sono parte del progetto.

Paolo Lanfranco (presidente della Provincia di Asti e sindaco del Comune di Valfenera) e Marco Lovisolo (consigliere della Provincia di Asti con delega al progetto Astigov ed assessore del Comune di Nizza Monferrato) esprimono in una nota congiunta la loro soddisfazione per la nuova convenzione e invitano alla coesione tra i vari attori del territorio: «Il lavoro è la conditio sine qua non per un’effettiva ripartenza del Sistema Italia dopo i mesi più difficili dell’emergenza coronavirus. La Provincia di Asti, grazie alla professionalità e l’efficienza del Centro per l’impiego di Asti, mira a facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro puntando sulla visibilità garantita dal portale Astigov. Oggi – e come sempre – la Provincia di Asti vuole riaffermare la sua centralità in tutte le politiche che riguardano il territorio nonostante le pesanti incertezze che hanno segnato – anche economicamente – il suo recente passato. Non è tempo di immobilismi o sgangherate fughe in avanti: non sappiamo quando finirà questa emergenza ma abbiamo la certezza che già da oggi siamo chiamati a gettare basi solide per il futuro. Le forme di sostegno al reddito e il blocco dei licenziamenti sono, infatti, misure importanti ma a termine: i cittadini cercano garanzie per programmare la propria vita e la centralità del lavoro è un aspetto imprescindibile».