• Home »
  • Eventi »
  • Castagnole Lanze, alla Fiera definito il prezzo della Nocciola a 300 euro al quintale
Castagnole Lanze, alla Fiera definito il prezzo della Nocciola a 300 euro al quintale

Castagnole Lanze, alla Fiera definito il prezzo della Nocciola a 300 euro al quintale

 

Questa mattina, lunedì 31 agosto si è aperta la Fiera della Nocciola a Castagnole Lanze che ha avuto il momento isttuzionale principale nella consegna del “Premio qualità” per i produttori del territorio (col patrocinio di “Nocciole Marchisio”) e nella definizione del presso di riferimento dell’annata 2020 della Nocciola Piemonte Igp.

Alla manifestazione erano presenti tanti amministratori del territorio, a partire da quelli di castagnole Lanze naturalmente, con il sidnaco Carlo Mancuso e una parte consistente della Giunta regionale: il Presidente Alberto Cirio, gli assessori Marco Protopapa e Marco Gabusi, il presidente della Provincia di Asti Paolo Lanfranco, il parlamentari, per la Camera Andrea Giaccone della Lega e Marco Perosino di Forza Italia e tanti sindaci dei paesi vicini dalle Langhje al Monferrato.

Dopo i saluti degli amministratori e i complimenti agli organizzatori per una fiera organizzata anche con le difficoltà delle restrizioni legate al Covid-19 è venuto il momento della consegna del “Premio qualità” dedicati ai produttori di nocciole. Sono stati dieci i premiati oltre alle menzioni di merito, in ordina di classifica dal decimo posto: Luigi Trinchero, Attilio Bera, Monica Fogliati, Claudina Carosso, Andrea Mignone, Stefano Beccaris, Loredana Bogetto, Maria Luigina Negro, Terre Bianche di Danilo Romagnolo e il primo classificato Francesco Cortese.

E’ giunto anche il momento della comunicazione del prezzo di riferimento della nocciola. Ad illustrare la situazione Piero Mollea, titolare della “Marchisio”. Lo scorso anno una resa quantitativa non troppo alta ha affermato, ha comportato un rialzo dei prezzi che però ha comportato anche un calo delle vendite, alcuni acquirenti hanno cercato altrove il prodotto. E’ seguita la crisi legata al covid: i produttori che rifoniscono la grande distribuzione hanno retto a una situazione di contrazione degli acquisti, peggio è andata a chi si rivolge ai prodotti di alta gamma e rifornisce, ad esempio le pasticcerie che hanno fermato le loro attività.

La produzione per quest’anno si presenta buona sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo. La primavera è stata caratterizzata dalla presenza di precipitazioni e questo ha giovato, rispetto, per esempio alle produzioni del centro e del sud Italia e la raccolta è avvenuta in buone condizioni. Si prevede una produzione incrementata rispetto allo scorso anno, praticamente il doppio. In conclusione il prezzo di riferimento della nocciola è stato fisstao in 300 euro al quintale (con una resa di 6,80 euro). “Si tratta di un prezzo di partenza, una volta avviata la campagna è probabile che salirà” ha concluso Mollea. Nel pomeriggio la degustazione di Moscato e nocciole e in serata la musica con Sonia Decastelli e Federica Coco e alle 23.30 l’elezione di Miss San Bartolomeo 2020.

La festa a Castagnole è prevista domani, martedì 1° settembre alle 20 con la serata gastronomica a base di Friciule castagnolesi. Alle 21.30 la musica dance di “Tuttafuffa” e il concerto della Cover band “Vasco explosion”.