• Home »
  • Eventi »
  • Asti, videosorveglianza per contrastare l’abbandono dei rifiuti
Asti, videosorveglianza per contrastare l’abbandono dei rifiuti

Asti, videosorveglianza per contrastare l’abbandono dei rifiuti

 

Sono 27 le sanzioni che da inizio anno la Polizia municipale di Asti ha comminato per errato conferimento dei rifiuti, avvalendosi delle immagini del sistema di videosorveglianza cittadina.

Per contrastare questo malcostume di alcuni cittadini, il Comune ha, anche, acquistato una telecamera mobile con elevata autonomia e con particolari caratteristiche tecniche funzionali, proprio per essere posizionata, di volta in volta, in aree dove l’abbandono dei rifiuti risulta essere più frequente.

Le 27 sanzioni comminate dal Comando della Polizia Municipale di Asti dimostrano come questa Amministrazione abbia voluto dare un segnale per il contrasto al malcostume di alcuni nostri concittadini che abbandonano i rifiuti dove meglio credono.

«Mi preme precisare che le attività svolte per comminare una sanzione mediante l’utilizzo di strumentazione di videosorveglianza non sono affatto banali: spesso vengono visionate ore e ore di filmati, eseguite indagini per risalire ai responsabili e, solo una volta acquisiti elementi probatori di un certo valore, gli agenti di Polizia municipale possono emettere la sanzione. Ringrazio, quindi, il Corpo e tutti gli operatori tecnici che dedicano il proprio lavoro a ricercare chi ha così poco rispetto per la città in cui vive, abbandonando senza scrupolo i propri rifiuti», dichiara l’assessore alla Polizia Municipale Marco Bona.

«L’ampiezza del sistema di videosorveglianza cittadino permette di cogliere molte tra le persone che, per maleducazione e malcostume, abbandonano i rifiuti dimostrandosi irrispettosi dell’ambiente e dell’intera comunità.

Ricordo a tutti i cittadini che avere una città pulita dipende, in primis, da noi stessi: è possibile utilizzare gli appositi contenitori presenti in città, chiedere il ritiro gratuito presso la propria abitazione o conferire i rifiuti gratuitamente all’Ecocentro di Via Ceca n. 1. Tutte le violazioni legate all’abbandono di rifiuti verranno, quindi, sanzionate e perseguite», conclude il Sindaco di Asti Maurizio Rasero.