• Home »
  • Eventi »
  • Alba, il progetto “Biodiversità stellata” finanziato con fondi Europei
Alba, il progetto “Biodiversità stellata” finanziato con fondi Europei

Alba, il progetto “Biodiversità stellata” finanziato con fondi Europei

 

Il progetto europeo “Biodiversità Stellata”, a valere sul Programma Interreg Alcotra 2014-2020, è stato approvato e finanziato per un importo complessivo di 430.000 euro. Il partenariato transfrontaliero Italia-Francia è guidato dalla Città di Alba, comune capofila che ha riunito nella partnership il Gal Langhe Roero Leader, il Comune di Cogne (Valle d’Aosta), il Commune du Bourget-du-Lac e la Ville de La Motte-Servolex (sul versante francese).

Il progetto sarà sviluppato entro la primavera del 2023, con un budget di 137.000 euro per il Comune di Alba, 43.000 euro per il Gal e il restante importo suddiviso tra Cogne e la Francia.

«Abbiamo ospitato a Torino nella splendida cornice del Museo del Risorgimento il Comitato di sorveglianza dei fondi transfrontalieri di Alcotra – dichiara Fabio Carosso, vice presidente della Regione Piemonte –. In questa fase delicata, che si inserisce tra la chiusura della stagione 2014-2020 e l’inizio della nuova programmazione 2021-2027, l’armonia in seno al Comitato e la disponibilità al confronto dei suoi membri hanno contribuito a trovare una buona sintesi per il finanziamento dei progetti e gettato solide basi per un proficuo lavoro sulla futura programmazione».

Il sindaco di Alba Carlo Bo dichiara: «Avevamo garantito impegno sulla progettazione europea e questo grande risultato sui bandi Alcotra ci dimostra che siamo sulla giusta strada. Turismo, gastronomia, biodiversità sono temi centrali per lo sviluppo e l’economia del nostro territorio e le collaborazioni e sinergie di ampio raggio ci offrono importanti opportunità di crescita e stimolo. Ancora una volta avremo occasione di vedere i protagonisti del mondo enoturistico far incontrare e valorizzare i prodotti di eccellenza di ogni territorio».

«Questo progetto europeo – spiega Emanuele Bolla, assessore al Turismo – prevede una cooperazione tra Italia e Francia sul tema della biodiversità e della gastronomia. Il progetto, che durerà fino a marzo 2023, avrà lo scopo di coinvolgere gli attori della filiera della ristorazione e del turismo nella valorizzazione della biodiversità alimentare, così come quello di aumentare le competenze e la sensibilità generale della cittadinanza sul tema. Abbiamo già iniziato con ORTOgrafia, che si rivolge alle nuove generazioni, e ora con questo nuovo impulso lavoreremo con il mondo della ristorazione e del turismo per avere comunità sempre più responsabili verso questo aspetto che è strategico per la sostenibilità del sistema del turismo e della gastronomia del nostro territorio. Ci inorgoglisce che la progettazione europea abbia premiato la nostra proposta con la fiducia di questo contributo».

Carlo Rosso, presidente del GAL Langhe Roero Leader, aggiunge: «La cultura di Langhe e Roero da sempre e naturalmente ha creduto nella biodiversità, nell’intento innato di preservare nel tempo quei terreni e quei prodotti tanto preziosi, in passato unica fonte di sostentamento per la popolazione contadina. Proprio nel rispetto di queste radici, vogliamo dare valore alla nostra riserva di biodiversità promuovendo la cultura della sostenibilità alimentare e della cura della diversità di specie. Il progetto Biodiversità Stellata vuole essere un trampolino di lancio per far crescere la consapevolezza che proprio nella diversità c’è crescita e sviluppo, con ricadute positive ad ampio raggio, anche in ambito turistico e paesaggistico. La possibilità di collaborare con altre due realtà – come Savoia e Val d’Aosta – con le quali condividiamo l’attenzione ai prodotti tipici, è sicuramente un ulteriore sprone alla riuscita del progetto».