Sab. Gen 21st, 2023

 

In occasione di un’intervista alla televisione piemontese Grp, il sindaco Paolo Luzi ed il rettore Renzo Cordero, hanno parlato dei prossimi impegni del Comune di Montechiaro: da sabato prossimo 27 agosto inizia ufficialmente la festa patronale, poi ci sarà il Palio di Asti.

Il Palio ha suscitato i ricordi del sindaco, allora poco più che adolescente in occasione della vittoria del 1981: dal ringraziamento in cattedrale, la sospensione della messa officiata da don Scapino, per salutare i montechiaresi con il drappo, al ritorno in paese sotto una pioggia battente. Si è parlato del paese a vocazione turistica con i tartufo bianco e le pievi romaniche: soprattutto la chiesa di San Nazario fa da corona ad altre chiese, qui nel 1857 nella chiesa di San Bartolomeo è stato battezzato il bisnonno di Papa Francesco.

“Il Palio rappresenta per Montechiaro una vetrina importante per far conoscere la nostra storia, – continua il rettore Cordero – con l’ingaggio di Jonatan Bartoletti, cercheremo di mettere scompiglio al Palio e anche in paese con una serie di eventi, nel quadro dei festeggiamenti patronali, come nei giorni più splendenti”. Che sia l’anno buono, il rettore se lo augura Montechiaro ha vinto il palio nel 1981 e l’attuale fantino è nato nel 1981, si spera nella cabala.

La festa patronale inizia sabato 27 agosto con “Summer night party” con dj Toyu. Martedi 30 “scompiglio per le vie di Montechiaro”, presentazione in tour di Jonatan accompagnato da musici e sbandieratori. Mercoledì 31 anteprima di Montechiaro al Palio di Asti, venerdì 2 settembre cena propiziatrice, infine domenica 4 ad Asti, si corre il Palio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.