Ven. Feb 16th, 2024

 

È iniziato il 23 gennaio il nuovo cartellone di “Teatro Scuola 2023” del Comune di Asti, realizzato dall’amministrazione in collaborazione con la “Fondazione Piemonte dal Vivo” insieme al “Teatro degli Acerbi” che è parte di “Ting”, Rete del Teatro d’Innovazione per le Nuove Generazioni in Piemonte.

Secondo le intenzioni dell’Amministrazione, soprattutto del sindaco, Maurizio Rasero, dell’assessore alla Cultura Paride Candelaresi e dell’assessore all’istruzione Loretta Bologna, il teatro “È un necessario supporto culturale per le scuole e uno strumento educativo importante”.

E il primo spettacolo andato in scena ha pienamente confermato questo intento: sono stati oltre 1100 tra studenti e insegnanti che hanno assistito allo Spazio Kor a ben otto recite dello spettacolo di Casa degli Alfieri e Israt “Guido suonava il violino” per il Giorno della Memoria.

Il numero di adesioni è stato straordinario, ma soprattutto la grande attenzione dei ragazzi, il loro coinvolgimento, i momenti di emozione, le domande, i silenzi, i gesti di gratitudine nei confronti dell’attrice in scena, Elena Formantici, con la quale si è creata una grande empatia.

Uno spettacolo teatrale tutto al femminile, liberamente tratto dal racconto “Un violino” di Nicoletta Fasano, scritto e diretto da Patrizia Camatel che è dedicato a Guido Foà, il più piccolo deportato ebreo astigiano, salito sullo stesso convoglio di Primo Levi verso Auschwitz.

«L’amministrazione comunale ha voluto anche quest’anno dedicare attenzione al tema della memoria e al ricordo della Shoah – ha commentato l’assessore alla Cultura Paride Candelaresi – e lo ha fatto attraverso una delle forme comunicative e di arte più importanti: il Teatro. Teatro che dimostra ancora una volta di essere un importante strumento di crescita e formazione culturale, in grado di offrire alle giovani generazioni gli strumenti necessari per comprendere il mondo e riflettere sugli eventi».

«L’esperienza del Teatro Scuola si conferma un’iniziativa culturale importante per gli studenti – spiega il sindaco Maurizio Rasero –. Grazie alla preziosa collaborazione tra il nostro Teatro e l’Ust di Asti riusciamo ad offrire ai ragazzi non soltanto l’opportunità di avvicinarsi e conoscere il mondo teatrale, ma la possibilità di acquisire consapevolezza e spirito critico quali strumenti per crescere».

Il cartellone Teatro Scuola 2023 continua fino al 21 aprile e gli spettacoli si terranno nei due principali spazi culturali comunali: il Teatro Alfieri e lo Spazio Kor, entrambi in collaborazione con la rete Patric.

Il prossimo appuntamento, per le scuole secondarie di II grado, sarà il 7 febbraio allo Spazio Kor in occasione della Giornata nazionale contro il bullismo ed il cyberbullisimo “Sono solo nella stanza accanto” della compagnia milanese Eco di Fondo, sostenuta dal MiC come Impresa di Produzione di teatro nell’ambito della sperimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.