Ven. Lug 19th, 2024

 

E’ stato presentato venerdì 3 febbraio, il progetto di digitalizzazione del “Fondo Fenoglio”, nell’ambito delle celebrazioni del centenario di nascita dello scrittore albese, iniziate il 1° marzo 2022 e ora in fase di chiusura, con ancora un importante convegno internazionale di studi fra Alba e Torino dal 14 al 17 febbraio e una serata conclusiva al Teatro Sociale “G. Busca” il 1° marzo.

Il Centro Studi Beppe Fenoglio, con il supporto di Banca d’Alba, ha affidato l’incarico a ”Promemoria Group”, l’unica realtà italiana specializzata nel recupero, nella conservazione e nella valorizzazione dell’heritage di grandi aziende, istituzioni e collezioni. Il Fondo è costituito da quaderni manoscritti, fogli dattiloscritti, redazioni complete e bozze, traduzioni dall’inglese, testi teatrali, molti messi a disposizione e finora custoditi dalla famiglia, la figlia Margherita Fenoglio e il figlioccio Daniele Carrato.

Il progetto di digitalizzazione e valorizzazione dei documenti d’archivio è stato avviato durante un evento aperto al pubblico tenutosi presso il Centro Studi il 10 giugno 2022 nell’ambito de “La Notte degli Archivi” del Festival “Archivissima 22”, in cui è stato mostrato il processo di acquisizione digitale delle pagine del Quaderno n. 7, meglio conosciuto come “Diario di Fenoglio”. L’attività di digitalizzazione è proseguita nei laboratori di Promemoria a Torino, con l’utilizzo di macchinari professionali adeguati alla tipologia di documenti, tra scanner piano e set fotografici. L’intero fondo è stato riprodotto con immagini ad altissima definizione. Infine, i quaderni e i fascicoli del Fondo Fenoglio sono stati dotati di custodie e protezioni realizzate con materiali professionali, che ne migliorano le condizioni di conservazione.
I documenti digitalizzati sono stati successivamente inseriti sulla piattaforma digitale “Archiui” dedicata all’Archivio Fenoglio dove, previa richiesta di accesso al Centro Studi, sarà possibile consultare il patrimonio a disposizione.

Il sindaco Carlo Bo commenta: «Il 2022 sarà ricordato per la storica visita ad Alba del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione di due ricorrenze straordinarie, il bicentenario di Michele Coppino e il centenario di Fenoglio, il giusto tributo a uno dei più grandi scrittori italiani dello scorso secolo. Con questo progetto si raggiunge un duplice obiettivo, proteggere un patrimonio preziosissimo e inestimabile e renderlo fruibile a studiosi e appassionati. Grazie al Centro Studi Beppe Fenoglio, a Banca d’Alba e Promemoria Group per questo importante lavoro».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.