Gaia Spa: un bilancio economico ed ambientale positivo

Gaia Spa: un bilancio economico ed ambientale positivo

La Gaia Spa continua a camminare sulla strada giusta. E’ stato presentato il bilancio 2016 che conferma il buon andamento dell’azienda che gestisce i rifiuti in Provincia di Asti, ed i dati sono positivi: 816.476 Euro di utile (+1.94% rispetto all’anno precedente), in tre anni si è passati da un passivo di 5.228.970 Euro ad un attivo di 2.682.790 Euro, ed ad un aumento di valore che ora corrisponde a 15 milioni circa, anche grazie al nuovo socio Iren Ambiente che ha acquisito il 45% delle quote dell’azienda.
I risultati economici non sono il solo aspetto positivo: sul fronte ambiente i passi sono stati significativi: si è passati da 82.089 tonnellate di rifiuti lavorati nel 2013 a 102.262 tonnellate nel 2016 (+20%) con un utilizzo degli impianti che ora si aggira sul 94%, con un costo medio comunale sui 113.50 Euro a tonnellata di rifiuti (Era di 118,24 Euro/t nel 2014.
L’approvazione del bilancio 2016 chiude il mandato triennale dell’attuale Consiglio di Amministrazione formato da: Luigi Visconti (presidente), Roberto Trinchero (vicepresidente), Guido Novali, Giandomenico Cortassa e Giovanni Periale. Il nuovo CdA verrà nominato dall’Assemblea a fine aprile. Il presidente viene proposto dal Comune di Asti, due consiglieri dai Comuni, un consigliere e l’Amministratore Delegato da Iren Ambiente.