Asti, un fine settimana per la pulizia del territorio

Asti, un fine settimana per la pulizia del territorio

 

Giovedì 1° marzo presso la Provincia di Asti è stato presentato un evento organizzato dagli uffici Ambiente e Politiche Giovanili della Provincia: Puliamo insieme!. Numerosi i sindaci dei Comuni intervenuti: Asti, Castelnuovo D.B., Villafranca, Calliano, Cocconato, Piea, Cortazzone, San Damiano, Settime, Castellero, Monale, Roatto, Nizza Monferrato, Incisa Scapaccino, Castagnole Monferrato oltre a Lega Ambiente. Sono più di quaranta i Comuni aderenti.

La Provincia di Asti coordinerà un paio di giornate di pulizia nel territorio con i Comuni che hanno aderito all’iniziativa: sabato 10 marzo e domenica 11 marzo, coinvolgendo le associazioni di volontariato.

«Un nuovo progetto, mai realizzato prima sul territorio provinciale astigiano – dice il Presidente della Provincia di Asti Marco Gabusi – che nel prossimo futuro potrà essere esteso a tutta la provincia. All’inizio i Comuni interessati erano soltanto una decina ma in pochissimo tempo l’interesse si è ampliato e l’iniziativa ha riscosso successo».

Entusiasta anche il vice Presidente della Provincia Paolo Lanfranco, che detiene la delega provinciale all’Ambiente e ai Rapporti con i Comuni. Il consigliere Lanfranco ha ringraziato pubblicamente la Fondazione della Cassa di Risparmio di Torino che ha creduto e finanziato in parte il progetto, ricordando che la prima riunione operativa è avvenuta nel gennaio scorso, con una comunicazione ai comuni indicando le modalità di partecipazione.

La Provincia, oltre ad offrire una copertura assicurativa a tutti i partecipanti, procurerà guanti, giubbotti catarifrangenti e cappellini per i bambini. A sua cura anche il manifesto affisso nei centri aderenti al fine di pubblicizzare l’evento e la formazione ambientale nelle scuole.

Diversi i soggetti attuatori dell’iniziativa: i Comuni, il Provveditorato agli Studi di Asti, la Protezione Civile, le Pro loco, i Comitati Palio, gli Alpini, la Croce Rossa e Verde, gli Scout, i circoli e Lega Ambiente.

Il fulcro del progetto sono gli studenti delle scuole elementari e medie: l’intento è quello di formare giovani “ambasciatori” del territorio così da favorire la cultura ambientale in un luogo, quello appunto del “Campeggio di Roccaverano” incontaminato e immerso nella natura. Si tratta del primo campeggio piemontese ed il 25° a livello nazionale certificato “Ecolabel”: un luogo in cui i ragazzi potranno adottare linee comuni ecosostenibili ed essere “formati” da esperti professionisti, così da minimizzare gli impatti ambientali e fare da portavoce tra i loro coetanei. I ragazzi, per poter vincere il concorso, dovranno partecipare alla giornata di pulizia presso il loro comune e successivamente presentare un elaborato alla Provincia. Il regolamento può essere scaricato direttamente dal sito della Provincia di Asti.

I cittadini che vorranno partecipare all’iniziativa dovranno mettersi in contatto con il comune di residenza entro mercoledì 7 marzo per avere informazioni sull’ora e luogo di ritrovo.

Per informazioni contattare il numero 0141/433327/433572