Ad Asti la festa patronale dedicata a San Secondo

Ad Asti la festa patronale dedicata a San Secondo

Entrano nel vivo nel fine settimana i festeggiamenti patronali dedicati a San Secondo ad Asti.

Le notizie sulla vita del santo, patrono della città, si perdono nella leggenda. La tradizione popolare lo vuole nobile cavaliere romano convertitosi al cristianesimo e, per questo, martirizzato il 30 marzo del 119 d.C. Le fonti liturgiche attestano l’esistenza del Santo in epoca longobarda (VI secolo) e lo indicano come uno dei primi Vescovi della Città. San Secondo viene comunque citato, sin dai tempi
più antichi, come “atleta fortissimo” e come “soldato di Cristo”. Il culto del santo fu molto vivo in città, già nel 1275, sulle monete battute dalla zecca astese per speciale concessione dell’Imperatore Corrado II, compariva la dicitura “Aste nitet mundo Sancto Custode Secundo” (Asti risplende nel mondo per merito del Patrono San Secondo – motto che ancora oggi accompagna le insegne della Città).

Dopo la festa del santo di martedì primo maggio e la Fiera Carolingia di mercoledì 2, sabato 5 maggio alle 21 in piazza San Secondo è in programma il Conferimento dell’Ordine di San Secondo e a seguire il Palio degli sbandieratori con partenza da piazza Roma alle 20.30.

Domenica 6 maggio alle 15 in piazza San Secondo la Sbandierata del Santo, con l’esibizione di sbandieratori e musici “in erba”. L’iniziativa, a cura del Collegio dei Rettori, è preceduta dal corteo di musici e sbandieratori, con partenza da piazza Roma alle 14.30. Le celebrazioni legate a San Secondo proseguono il 13 maggio con Asti Prodotti, gusti e sapori, dalle 9 in piazza Alfieri.

Per consultare la rivista cartacea: https://issuu.com/im-com/docs/terra_e_tradizione_-_2018-04