Cisterna D’Asti, una rassegna cinematografica legata al territorio

Cisterna D’Asti, una rassegna cinematografica legata al territorio

Con l’arrivo dell’estate si moltiplicano sul territorio le rassegne cinematografiche che offrono la visione di film all’aperto. Le serate estive sono perfette per gustare un bel film al riparo dalla calura del giorno. La proposta che viene fatta a Cisterna D’Asti dal “Museo Arti e mestieri di un tempo” è originale rispetto alle altre iniziative del genere. La rassegna Cinema al Principato si propone di proiettare film legati al territorio, tre in questo caso con degustazione di vini locali nella cornice del Giardino dei cipressi.

Una rassegna dunque con una precisa impronta che non rinuncia certo alla qualità. Si parte venerdì 29 giugno con La terra buona la pellicola dell’albese Emanuele Caruso che ha esordito nel mese di marzo facendo registrare ottimi riscontri al botteghino. Il 6 luglio verrà proiettato Barolo Boys, di Paolo Casalis e Tiziano Gaia, il documentario dedicato al movimento di produttori di Barolo che ha portato una ventata d’aria nuova nelle Langhe. Infine il 13 luglio Ama la mia terra di Antonio Palese. L’ingresso è libero a partire dalle 20.30.

Durante la rassegna ci sarà l’esposizione della mostra fotografica “Sui passi di Alberto” a cura del “Cisa – Asti sud”. In caso di pioggia le proiezioni saranno nel salone del castello.

Per consultare la rivista cartacea: https://issuu.com/im-com/docs/terra_e_tradizione_-_2018-04