Alba, In Fondazione Ferrero la mostra su Dada e il Surrealismo

Alba, In Fondazione Ferrero la mostra su Dada e il Surrealismo

 

Da sabato 27 ottobre fino al 25 febbraio 2019 in Fondazione “Piera, Pietro e Giovanni Ferrero” ad Alba è allestita la mostra “Dal nulla al sogno. Dada e Surrealismo dalla Collezione del Museo Boijmans Van Beuningen”, a cura di Marco Vallora.

Il percorso espositivo è suddiviso in nove sezioni, con opere di grande pregio e di straordinario impatto, la maggior parte esposta in Italia per la prima volta. Non solo quadri. Anche libri, poesie, riviste, pamphlets, spezzoni di film, frammenti di musica legati ai due movimenti, lettere e manifesti, affiancati a tele e sculture innovative. Capolavori straordinari che riflettono alcune delle problematiche e dei temi di confine tra la poetica nichilista del movimento Dada e quella più propositiva tipica del Surrealismo: il caso, la bruttezza estetica, il sogno, l’inconscio, la relazione con l’arte antica, il legame tra arte e ideologia. Tutto in un allestimento curato dall’architetto Danilo Manassero.

La retrospettiva è stata inaugurata venerdì 26 ottobre. Al taglio del nastro la signora Maria Franca Fissolo Ferrero, presidente della Fondazione Ferrero, con la nuora Luisa Strumia ed i nipotini Michael, Marie Eder e John. La cerimonia è iniziata nell’auditorium della Fondazione Ferrero dove sono intervenuti Maurizio Marello sindaco di Alba e Sjarel ex direttore del museo Boijmans Van Beuningen, prima del dialogo tra il curatore Marco Vallora ed il giornalista Piero Bianucci, in un evento coordinato dal segretario generale della “Fondazione Piera, Pietro e Giovanni Ferrero” Edoardo Milanesio.

«Ogni biennio la Fondazione ci stupisce, si supera – ha dichiarato il sindaco Maurizio Marello – Quest’anno un allestimento novità accanto allo straordinario valore quotidiano di ciò che la Fondazione Ferrero fa per tutta la città e soprattutto per i tantissimi anziani Ferrero protagonisti in questi locali tutto l’anno, con gioia ed un entusiasmo esempio e testimonianza per tutti quanti noi. Oltre a ciò, c’è la mostra con il suo grande valore culturale. In questi anni, la Fondazione ha aperto i nostri orizzonti. Vi siamo e ci sentiamo tutti parte del vostro mondo. Per noi, la Ferrero è una grande azienda di questo paese ed il luogo in cui è nato un modello di rapporto tra i lavoratori e l’impresa, in cui si sono create dinamiche di stato sociale assolutamente uniche. È il modello del signor Michele Ferrero realizzato nel silenzio del lavoro quotidiano e che tutti noi oggi vediamo».

All’evento ha partecipato tutta la Giunta comunale di Alba, con il vice sindaco di Elena Di Liddo accanto agli assessori Fabio Tripaldi, Massimo Scavino, Rosanna Martini, Anna Chiara Cavallotto, Luigi Garassino ed Alberto Gatto.

La mostra “Dal nulla al sogno. Dada e Surrealismo dalla Collezione del Museo Boijmans Van Beuningen” a cura cura di Marco Vallora è in Fondazione Ferrero (Strada di Mezzo, 44 – Alba). Per informazioni: www.fondazioneferrero.com