Alba, dopo la Bela Trifulera, l’Investitura del Podestà

Alba, dopo la Bela Trifulera, l’Investitura del Podestà

 

Oggi, sabato 28 settembre c’è la seconda tappa di avvicinamento al Palio degli Asini, ovvero l’Investitura del Podestà. Si tratta della ricostruzione storica dell’episodio che da vita alla corsa. Questa infatti, nascerebbe come risposta alla beffa degli Astigiani che nel corso di un assedio posto alla città di Alba corsero il loro Palio intorno alle mura del centro sotto attacco (Il fatto, riportato da un cronista medievale, rappresenta la prima chiara attestazione dell’esistenza della corsa astigiana). In risposta alla beffa gli albesi avrebbero corso all’interno delle mura un palio con gli asini, uno sberleffo verso il nemico minaccioso.

L’evento sarà in piazza del Duomo a partire dalle 21. Farà il suo ingresso la Signora di Alba accompagnata dal suo seguito. Questo momento sarà animato anche dalle allieve della scuola di danza “New Dance” di Alba. Seguirà l’ingresso dei figuranti dei nove borghi albesi. Il corteo sarà intervallato dall’esibizione degli sbandieratori.

Intorno alle 21,40 farà la sua trionfale entrata il Podestà seguito dai notabili della città, gli armati, i nobili, le dame, i cavalieri e ci sarà la vera e propria investitura del podestà a cui i rappresentanti dei nove borghi albesi presteranno giuramento. Questi rappresentano nove personaggi storici (reggitori) dei rispettivi borghi: Anselmo dei Cerrati per il Borgo dei Brichet, Guglielmo de’ Pauca Palea per il Borgo di San Martino, Sismondo de’ Pallidi per il Borgo delle Rane, Oddone Conte di Cassiano per il Borgo del Fumo, Rainero Cairoso Merlo per il Borgo di Santa Rosalia, Antonio Ratti di Montersino per il Borgo di Santa Barbara, Guglielmo del Monfrario per Borgo della Moretta, Guglielmo Regisole per il Borgo dei Patin e Tesor e Pietro de’ Braida per il Borgo di San Lorenzo.

La cerimonia di investitura prevede che il Capitano del Popolo nomini il Podestà che presta giuramento, il rappresentante dei Borghi illustra la situazione dell’assedio da parte di Asti e della corsa dei cavalli intorno alle mura e chiede che sia indetto il Palio degli Asini, che viene concesso dal Podestà. La conclusione è prevista intorno alle 23.

Intanto sabato scorso si è svolta la prima tappa di avvicinamento al Palio con il Capitolo della Giostra delle Cento Torri e il concorso della Bela Trifulera. Nell’occasione il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, presidente uscente della Giostra, ha ricevuto l’onorificenza di “Amico della Giostra” e in serata Rebecca Minasso, per il Borgo dei Brichet è stata proclamata Bela Trifulera, seguita da Federica Abbà del Gruppo storico “Damigella del Borgo” e Sveva Boffa di San Lorenzo, miss “Profumo di ricordi.

Nella foto Rebecca Minasso, la Bela Trifulera del 2019