• Home »
  • Eventi »
  • Alba, si inaugura la Fiera del Tartufo e domenica il Palio degli Asini
Alba, si inaugura la Fiera del Tartufo e domenica il Palio degli Asini

Alba, si inaugura la Fiera del Tartufo e domenica il Palio degli Asini

 

Dopo l’Investitura del Podestà di sabato 28 settembre è tutto pronto per l’inizio della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco D’Alba e per il primo grande evento, il Palio degli Asini.

Venerdì 4 ottobre, alle ore 17.30, l’89ª edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba verrà ufficialmente inaugurata durante il tradizionale momento di presentazione al Teatro Sociale di Alba “G. Busca”. Il Sindaco di Alba Carlo Bo, per la prima volta nel suo nuovo mandato, darà il via a un evento lungo otto settimane. Al suo fianco ci saranno il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, il Presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba Liliana Allena e il Presidente dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero Luigi Barbero. Confermata la partecipazione del Ministro per la Pubblica Amministrazione Fabiana Dadone e del direttore de La Stampa Maurizio Molinari, in veste di moderatore.

Sabato 5 ottobre, apre al pubblico,
come ogni sabato e domenica di ottobre e novembre nel Cortile della Maddalena, il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, una delle principali vetrine dell’alta gastronomia ed incontrastato simbolo della Fiera e delle sue eccellenze. Accanto al Mercato Mondiale l’accogliente Sala Beppe Fenoglio che nel periodo di Fiera ospita il grande contenitore di eventi “Alba Truffle Show” nel quale si celebra l’oro bianco delle Langhe in tutte le sue sfumature attraverso appuntamenti culturali e gastronomici che vedono alternarsi sul palco e ai fornelli chef nazionali e internazionali, cuochi del territorio, designer, scrittori e artisti accomunati dalla passione per il tartufo, la cultura del buon cibo e del buon gusto.

Per il primo fine settimana sabato 5 ottobre i protagonisti saranno alle ore 11 Gabriele Boffa resident chef del “Relais Sant’Uffizio” di Cioccaro di Penango (* Stella Michelin). Classe 1987, di Alba, con un curriculum prestigioso ed esperienze con alcuni dei più grandi chef, da Yannick Alléno in Francia a Enrico Crippa in Italia. Alle 18 Federico Gallo della “Locanda del Pilone” di Alba (*Stella Michelin). La sua cucina interpreta i prodotti delle Langhe, nei menu proposti si fondano con equilibrio e freschezza l’influenza della tradizione mediterranea, ricca di colori, profumi e sapori e quella piemontese. Domenica 6 ottobre alle 11 Gille Dudognon de “La Chapelle Saint Martin” di Limoges (*Stella Michelin), uno chef che unisce classicismo e modernità. Alle 18 chiude il programma del fine settimana Michelangelo Mammoliti de “La Madernassa” di Guarene (*Stella Michelin) In cima alle sue esperienze Gualtiero Marchesi, prima a L’Albereta, poi nel ricercato Marchesino.

Sempre negli spazi dell’Alba Truffle Show sabato 5 ottobre alle 15 si terrà la conferenza stampa “Olio su tavola: i capolavori dell’extravergine” con la presenza del noto nutrizionista Giorgio Calabrese, di Claudio Federici, responsabile dell’ufficio comunicazione di ISMEA e di un delegato del Gambero Rosso. A seguire “Olio EVO Tasting Experience” a cura di ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) e Gambero Rosso. Entrambi gli appuntamenti sono gratuiti e aperti al pubblico.

La sala Beppe Fenoglio, inoltre, domenica 6 ottobre alle ore 15.00 ospiterà Limoges inserita, come la città di Alba, nel netwok Creative City Unesco. In questa occasione si racconta il coinvolgimento della cittadina francese famosa nel mondo per le sue ceramiche e si presenta, per la prima volta, la “Pepita”, prezioso cofanetto studiato per svelare al meglio il Tartufo Bianco d’Alba preservandone l’aroma e la freschezza.

L’attenzione sara poi tutta, domenica 6 ottobre sulla grande sfilata storica con oltre mille figuranti appartenenti ai borghi di Alba con partenza da piazza Michele Ferrero alle 14 e a seguire, dalle 15 in Piazza Cagnasso, l’imperdibile Palio degli Asini che vede le nove contrade albesi contendersi l’ambito drappo che quest’anno è la riproduzione fotografica dell’opera collettiva “Senza titolo” di Pinot Gallizio, Constant, Asger Jorn, Piero Simondo e Gallizio Jr (olio e resina su masonite, 155 x 75 cm) di proprietà della Fondazione CRC ed esposta in originale nella mostra “Per un rinnovamento immaginista del mondo. Pellizza da Volpedo (Taner Ceylan), Pinot Gallizio (con Constant, Giorgio Gallizio, Asger Jorn, Jan Kotik e Piero Simondo), Mario Merz” aisitabile nella Chiesa di San Domenico fino al 10 novembre.

Per chi non vuole perdersi nemmeno un momento dell’agguerrito Palio, consigliatissima alle 10 in Piazza Risorgimento l’Assegnazione degli Asini ai Borghi. Lo scorso anno La Moretta ha vinto sia il Palio che il premio per la sfilata e ora gli altri borghi sono desiderosi della rivincita più che mai.

Infine Alba Music Festival anche in questa edizione delle Fiera presenta CLASSICA, i concerti della domenica mattina, con la direzione artistica di Giuseppe Nova e Jeff Silberschlag. Domenica 6 eseguiranno musiche di Wolfgang Amadeus Mozart Andrea Bacchetti pianoforte e dal Quartetto Maffei Filippo Neri violino, Giancarlo Bussola viola, Paola Gentilin violoncello.