Asti, con la Fase due la Provincia riavvia i cantieri delle scuole

Asti, con la Fase due la Provincia riavvia i cantieri delle scuole

 

La Provincia di Asti, competente per la gestione, la manutenzione e la ristrutturazione degli immobili, sedi delle scuole superiori di secondo grado in Asti città ed in alcuni Comuni della provincia, sta avviando diversi cantieri nella cosiddetta “Fase 2” dell’emergenza epidemiologica Covid-19.

Sono stati consegnati i lavori per l’adeguamento sismico di una buona parte dell’immobile sede dell’Istituto Professionale “Castigliano” e per l’adeguamento sismico ed energetico della palestra dell’Istituto Tecnico “A. Artom” di Asti. Sono inoltre ripresi gli interventi di adeguamento sismico presso l’ex Scuola Media “Gatti” che sarà poi sede della succursale dell’Istituto Statale “A. Monti” di Asti, già avviati lo scorso gennaio, poi sospesi per l’emergenza sanitaria. Saranno prossimamente iniziati i lavori di adeguamento sismico ed energetico dell’Istituto Enogastronomico “G. Penna” di San Damiano d’Asti.

Tutti gli interventi elencati sono finanziati interamente con fondi del Ministero dell’Istruzione per un importo totale di € 6.181.000,00 (2,581 mln di euro per l’Istituto Monto, 1,500 mln di euro per l’Istituto Castigliano, 1,100 mln di euro per la palestra dell’Istituto Artom e 1 mln di euro per l’Istituto Penna di San Damiano d’Asti).

Inoltre l’Ente ha avviato le procedure di gara d’appalto per la realizzazione dell’ascensore del Liceo Classico “V. Alfieri” e dell’Istituto Professionale “Q. Sella” (importo progetto 300 mila euro finanziati dall’Ente), per la sostituzione dei serramenti, il rifacimento di alcuni servizi igienici e degli spogliatoi dell’Istituto d’Istruzione Superiore “N. Pellati” di Nizza Monferrato (importo totale impegnato pari a 750 mila euro finanziati in parte dalla Regione Piemonte e per il resto dalla Provincia) e per il rifacimento degli spogliatoi dell’Istituto Tecnico “G.A. Giobert” di Asti (importo del progetto pari a 450 mila euro finanziati dal Coni). Si presume di avviare i lavori per l’inizio dell’autunno.

Risulta invece in corso di progettazione l’ampliamento della sede dell’Istituto Professionale “P. Andriano” di Castelnuovo Don Bosco per un importo di circa 1,200 mln di euro finanziati interamente dal Ministero dell’Istruzione. Si presume di iniziare i lavori entro la fine dell’anno.

Nel presentare il piano d’intervento dei lavori, il presidente della Provincia Paolo Lanfranco e il consigliere provinciale delegato all’edilizia scolastica Francesca Varca hanno sottolineato «l’azione amministrativa e politica del Consiglio provinciale, è fortemente concentrata sull’obiettivo di dotare le scuole provinciali delle migliori condizioni di agibilità e di sicurezza per accogliere adeguatamente i ragazzi quando ritorneranno a scuola. Si tratta di un impegno straordinario che risponde anche a passate esigenze, ma che il difficile momento ci impone di portare avanti con assoluto rigore e celerità».

 

Foto dall’archivio della Provincia di Asti