• Home »
  • Eventi »
  • Asti, incontro in Municipio con le associazioni degli Albanesi dedicato ai diritti per la pensione
Asti, incontro in Municipio con le associazioni degli Albanesi dedicato ai diritti per la pensione

Asti, incontro in Municipio con le associazioni degli Albanesi dedicato ai diritti per la pensione

 

Venerdì 2 luglio il sindaco di Asti Maurizio Rasero, insieme all’onorevole Andrea Giaccone e all’assessore alle Politiche Sociali Mariangela Cotto, ha ricevuto in Municipio Artan Sadikaj e Lediona Vrenozi, rispettivamente segretario e coordinatrice dell’associazione Assoalbania Piemonte, ed il cav. Giorgio Rubolino e la dott.ssa Rozetta Plumbini, in rappresentanza dell’associazione Diaspora 91-19 Associazione Nazionale Italiani e Albanesi per la Pensione, costituita il 19 giugno scorso a favore della terza età e dei progetti che la riguardano.

Durante l’incontro, i partecipanti si sono confrontati sulla necessità di elaborare strategie per sollecitare l’adozione di un accordo bilaterale tra Italia e Albania, o, eventualmente, una normativa unilaterale da parte di uno dei governi interessati, per il riconoscimento degli anni lavorativi dei cittadini che hanno prestato il loro servizio tanto in Italia quanto in Albania: l’intento è quello di “sommare” gli anni effettivamente “lavorati” senza accumulare i contributi nei conteggi, così che non si aumenti l’età pensionistica. I rappresentanti delle associazioni, in particolare, hanno sottolineato il fatto che circa l’80% degli albanesi che richiedono l’adozione di questa normativa hanno acquisito la cittadinanza italiana e, in quanto cittadini italiani, hanno diritto alla tutela degli articoli 2, 3, 35 e 38 della Costituzione Italiana.

L’onorevole Giaccone si è impegnato a farsi portavoce con i suoi colleghi onorevoli del problema di cui conosce gli aspetti salienti essendosi confrontato in merito con l’Ambasciatore Albanese.

Il sindaco Rasero, nel ribadire il suo appoggio alla comunità albanese, ha aggiunto che farà il possibile, per quanto di competenza, coinvolgendo anche il Primo Ministro Albanese.

Infine, l’assessore Cotto, complimentandosi con le associazioni per l’iniziativa messa in campo, vista anche l’utilità dal punto di vista sociale della stessa, ha dato piena disponibilità.