Castagnole Lanze: Vintrifula tra vino e tartufo

Castagnole Lanze: Vintrifula tra vino e tartufo

Vino e tartufo si uniscono per un binomio d’eccellenza
Dal 10 al 12 novembre va in scena la 6ª edizione di una manifestazione dai grandi sapori

 

E ci risiamo. E non è una frase negativa! Possiamo dire menomale che ci risiamo. A Castagnole Lanze torna “Vintrifula”, una manifestazione giovane ma già amata dagli appassionati di vino e tartufi. Dall’11 al 12 novembre va in scena la 6ª edizione di un evento che punta sulla formula vincente che vede protagonisti cibo, vino e folklore, uniti insieme da interessanti novità,  per rendere sempre più appetibile, in ogni senso, il territorio castagnolese grazie alla sua Barbera d’Asti, alla musica ed alla tradizione che qui trovano il loro habitat naturale. Tutto questo è possibile grazie al lavoro della Pro Loco di San Bartolomeo, in collaborazione con quella di Castagnole Lanze, e con il sostegno della Regione Piemonte e il patrocinio del Comune (assessorati all’agricoltura e alle manifestazioni), e della comunità delle Colline Tra Langa e Monferrato. Persone che si danno da fare tutto l’anno per preparare le varie manifestazioni in un paese capace di offrire ai turista diversi modi di vivere il territorio, in ogni stagione: basti pensare a Festival Contro, alla Festa della Barbera, alla Festa della Nocciola, al Carnevale.
Tutti esempi di grande lungimiranza, così da aumentare la reputazione di un paese in cui ci si da sicuramente da fare.
Passiamo al programma di Vintrifula e scopriamo insieme gli appuntamenti. Si inizia venerdì 10 novembre alle ore 20 con la cena di fine vendemmia organizzata dai produttori sotto il Palatrifula (Prenotazioni presso la Bottega del Vino). Sabato 11 novembre è in programma la Fiera della Eccellenza del Gusto e Arte Creativa, le visite alle cantine, ed il pranzo presso i ristoranti convenzionati. Gli spaventapasseri “animeranno” il paese nel pomeriggio e, la sera, tutti sotto il Palatrifula per la cena a base di tartufo (Prenotazioni al 360440660, 3385456715).
Domenica 12 novembre in paese si respira l’enogastronomia che profuma e colora le vie del centro storico: dalle ore 9 continua la Fiera con stand, arti creative e prodotti locali. Alle ore 9.30 tutti in MTB per la cicloturistica su percorso medio (20 km) o lungo (35 km)e, dalle ore 11, semaforo verde per il pranzo preparato dalla Pro Loco che propone piatti singoli (a prezzi diversi) per una pausa ricca di sapore, che scalda cuore e mente. Giusto per fare venire fame: il tartufo viene esaltato da uovo, fonduta, carne cruda battuta al coltello. Per chi ama i piatti più invernali, può scegliere tra polenta, ceci e costine, e terminare il pranzo con gli sfiziosi ravioli dolci o il classico zabaione, dal sapore avvolgente. Per tutta la giornata musica in paese, giochi di strada, mini luna park.
La manifestazione viene arricchita dalla “12ª Festa degli spaventapasseri”, e dall’iniziativa “Adotta un filare nelle Lanze”. La prima prevede la realizzazione dei curiosi pupazzi utilizzati un tempo nei campi per spaventare gli uccelli che volevano mangiare il raccolto. Sparsi per gli angoli del paese saranno giudicati da una giuria che decreterà lo spaventapasseri più bello. Un modo per ricordare una tradizione contadina che, a volte, anche se sempre più di rado, si vede ancora in qualche campo coltivato.
“Adotta un filare nelle Lanze” è nata nel 2010 e prevede l’ adozione di 20 metri lineari di vigneto nel Comune di Castagnole Lanze per poi ricevere 12 bottiglie di vino Barbera Lanze con retro-etichetta personalizzata con nome e cognome dell’adottante. Il vino prodotto è di alta qualità, soprattutto grazie al diradamento che si effettua in vigna in estate per favorire uno sviluppo migliore dei grappoli rimanenti. Il ritiro delle bottiglie può essere fatto presso il Municipio o la Chiesa dei Battuti situata in centro storico, luogo di eventi e mostre culturali che ospita anche alcuni interessanti oggetti e documenti storici del Museo delle Contadinerie, o per spedizione a domicilio. Un modo per legare gli appassionati al territorio che viene valorizzato e salvaguardato. Per info: www.lanze.it. Non mancano la musica ed il folklore che vengono esaltati dagli spettacoli dei graditi ospiti.
Lorenzo Abbate, personaggio che non ha bisogno di presentazioni, introduce così l’evento: «Anche per il 2017 Vintrifula  si conferma una manifestazione di sicuro interesse. Il bilancio complessivo dell’evento e delle attività delle Pro Loco è positivo. Ringrazio tutti i giovani che si impegnano a continuare quello che ho sempre fatto per il paese, e che continuo a fare, anche se in modo un po’ più tranquillo. Tornando alla manifestazione posso dire che in paese si respira un’aria positiva, e si attende il secondo weekend di novembre per “aprire le porte” a chi vorrà apprezzare le eccellenze culturali, enogastronomiche e artistiche del nostro territorio.  Durante l’anno Castagnole Lanze cerca di offrire eventi che possano soddisfare le persone secondo un ventaglio di proposte variegato, incentrate sulla valorizzazione del paese. E Vintrifula non perde questo “vizio”. Invito tutti a passare con noi queste due giornate di festa».
Il Sindaco Carlo Mancuso conferma la bontà di questa iniziativa: «Vintrifula è entrata nel circuito importante delle manifestazioni autunnali del nostro territorio e, ogni anno, le presenze aumentano ed hanno raggiunto un buon numero complessivo. Per il 2017 la Pro Loco ha pensato di inserire una fiera dedicata ai prodotti tipici della stagione autunnale, dedicando a questa novità un buono spazio espositivo. Credo che potrà essere apprezzata dai visitatori. Spero che Vintrifula confermi la bontà delle proposte che vengono fatte a Castagnole Lanze. Il bilancio è positivo e stiamo lavorando per migliorare ancora di più la nostra offerta turistica. E’ stato finora un 2017 molto proficuo: devo dire che la Festa della Barbera è andata bene nonostante il tempo non proprio clemente, ed ha ottenuto un buon riscontro. La festa di San Bartolomeo a fine agosto ed il Festival Contro hanno fatto registrare numeri molto importanti. Per questi successi ringrazio Lorenzo Abbate, che continua a darci una mano, ed il gruppi dei giovani che si stanno veramente impegnando per continuare il suo prezioso operato. L’amministrazione comunale crede molto in loro. Anche le manifestazioni di cui si parla meno vanno bene, tra tutte “Adotta un filare”: il Barbera d’Asti prodotto sotto il nome “Lanze” ha portato a casa una medaglia d’argento con la versione barricata 2011, ed una medaglia d’oro con l’annata 2015 a “La selezione del Sindaco”, il concorso enologico internazionale organizzato dall’Associazione Nazionale Città del Vino. Dall’8 novembre al 31 dicembre saremo presenti a Bruxelles con la mostra di Beppe Gallo a Palazzo Piemonte con l’inaugurazione il 9 novembre».
Marco Vespa, direttore eventi Pro Loco, invita tutti a venire a Vintrifula perché: «Invito a partecipare alla edizione 2017 di Vintrifula con un occhio un po’ diverso, grazie alle novità che metteremo in piazza: nel centro storico ci sarà il “Palatrifula”, una struttura che ospiterà i piatti della tradizione che si potranno degustare domenica. Ci sarà anche una Fiera dedicata alle eccellenze alimentari del territorio con stand caratteristici. Il vino sarà protagonista durante le visite in cantine, secondo atto di “Cantine aperte”, in cui si potrà andare anche in bici, messe a disposizione da noi. Sabato sera non mancate alla cena a base di tartufo, ed a quella organizzata dalla Bottega del Vino, dedicata alla fine vendemmia, che si svolgerà il venerdì, anche grazie all’impegno dei produttori. Non dimentichiamo il sabato dedicato agli spaventapasseri. Stiamo già lavorando per il 2018 sia per la Festa della Barbera che per Festival Contro, eventi che ci regalano sempre grandi soddisfazioni».