Alba, a Vinum i vini d’eccellenza di Langhe, Roero e Monferrato

Alba, a Vinum i vini d’eccellenza di Langhe, Roero e Monferrato

 

A partire dal 21 aprile torna Vinum, la grande manifestazione dedicata ai pregiati divi di Langhe, Roero e Monferrato, un evento che celebra la primavera con le migliori produzioni enologiche del territorio del Basso Piemonte nell’arco di dieci giorni, fino al 1 maggio.

Nel corso degli anni (ne sono passati 42 dalla prima edizione celebrata ad Alba) la manifestazione si è arricchita e oggi è quella di maggior rilievo organizzata in Piemonte in questo periodo dell’anno. A cavallo delle feste di fine aprile – il fine settimana del 21 e 22, mercoledì 25 aprile e il lungo ponte da sabato 28 aprile a martedì 1° maggio – Alba diventa una grande enoteca a cielo aperto.

La formula di Vinum è quella di una città che abbraccia le proprie eccellenze e le svela lungo le vie e attraverso le piazze. Protagonisti come sempre i grandi vini di Langhe, Roero e Monferrato proposti in connubio ideale con lo Street food ëd Langa, cibo di strada di eccellente qualità. I grandi vini rossi delle Langhe come il Barolo, il Barbaresco, il Nebbiolo, in Palazzo Mostre e Congressi in piazza Medford; i vini del Monferrato in piazza Garibaldi; il Roero, il Roero Arneis in piazza Risorgimento (piazza del Duomo); il Gavi, il Brachetto d’Acqui, il Dolcetto nel Cortile della Maddalena; l’Asti Spumante, il Moscato d’Asti e grappe e distillati del Piemonte in piazza Michele Ferrero; infine i bianchi delle Langhe e Il Vermouth in Piazza San Paolo sono al centro delle degustazioni proposte dalle 10.30 alle 20 presso i banchi di assaggio e sono anche in questa edizione guidate e curate da Ais (Associazione italiana sommelier). In più i bar della città proporranno aperitivi a base di Alta Langa. In questo senso Vinum quest’anno segna un ampliamento anche spaziale nel nel suo programma, con l’aggiunta di Piazza San Paolo alle location del centro albese dedicate alle degustazioni. Ne parla Marco Scuderi dell’associazione Commercianti albesi: «L’inserimento di piazza San Paolo è una delle novità di quest’anno ed è stata resa possibile dal Comitato Piazza San Paolo. Nel corso delle giornate di Vinum insieme alle degustazioni non mancherà animazione e spettacolo in una zona della città sempre più centrale. Inoltre mercoledì 25 aprile, una delle giornate della manifestazione, il mercato che si svolge ogni mercoledì, verrà prolungato eccezionalmente per tutta la giornata».

Inoltre torna, dopo l’esordio della passata edizione, Vinumincantina – Food&wine experience, un’iniziativa ideata per soddisfare le esigenze degli enoturisti e dei gourmet. Vinumincantina propone la possibilità di visitare alcune tra le più importanti cantine di Langhe, Roero e Monferrato selezionate da grandi chef che, al termine del tour, prepareranno uno speciale aperitivo abbinato al vino dell’azienda ospitante. L’esperienza è completa di un servizio navetta con andata e ritorno da Alba dalle 16.30 alle 20 circa.

«Vinumincantina è una proposta che va incontro soprattutto ai gusti dei turisti stranieri e che lega la manifestazione albese alle grandi cantine del territorio – spiega l’architetto Luca Sensibile –. Lo scorso anno l’iniziativa è stata gradita e viene riproposta anche nell’edizione di questa primavera. In questo modo fra l’altro si catturano anche i turisti di passaggio che arrivano in Piemonte con altre mete e colgono l’occasione di Vinum per visitare il nostro territorio. La manifestazione si propone in questo modo sia al turista di lingua straniera che al pubblico giovane di età compresa fra i 25 e i 35 anni che gira per la città fra le vie e le piazze per le degustazioni. Si tratta di un pubblico competente e appassionato che apprezza il vino con misura e da vero intenditore e che trova in Vinum la possibilità di degustare le pregiate etichette delle nostre colline. Lo scorso anno le etichette partecipanti sono state ben 570, di 370 produttori differenti».

Una novità di quest’anno consiste in Vinum incontra: una serie di occasioni di approfondimento legate al mondo del vino ospitate nella nuova Sala Beppe Fenoglio nel Cortile della Maddalena. Si alterneranno laboratori, incontri letterari, conferenze per conoscere meglio il mondo del vino, con la partecipazione di esperti. La sala sala preparata e attrezzata per ospitare degustazioni.

Inoltre ci saranno anche ospiti di prestigio, a testimonianza dell’apertura che Vinum propone anche sulle esperienze enologiche internazionali di alto livello. Nel secondo fine settimana della manifestazione, compreso fra il 28 aprile e il 1° maggio in Piazza Michele Ferrero, verrà ospitata la regione vitivinicola delle “Alpes-de-Haute-Provence”, un’ottima occasione per scoprire il vino Rosé Pierrevert Doc.

Un’altra occasione per gustare le eccellenze gastronomiche piemontesi sarà fornita dall’Isola dei formaggi dop del Piemonte. Tutti i giorni dalle 10.30 alle 20 all’interno di Palazzo Mostre e congressi “G. Morra”; punto di informazione organizzato in collaborazione con l’Onaf, Organizzazione Nazionale degli Assaggiatori di Formaggio, il Consorzio di tutela del Formaggio Robiola di Roccaverano DOP e il Consorzio per la tutela del Formaggio Murazzano Dop.

Non mancheranno nemmeno le occasioni di divertimento per i più piccoli: Vinum…bimbi sarà aperto ogni giorno della manifestazione nel Cortile della Maddalena a partire dalle 10.30. Verrà allestita un’area speciale in cui i più piccoli potranno unire il divertimento alla meraviglia della scoperta. Partendo dalla considerazione che i bambini sono i futuri fruitori, nonché amministratori, di un territorio che è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco per la “cultura del vino”, il progetto ludico educativo si pone l’obiettivo di presentare ai più piccoli il valore del vino attraverso il gioco. I balocchi di legno, realizzati artigianalmente a chilometro zero dal parco didattico Le colline di Giuca, presentano in modo innovativo il più antico modo di divertirsi. Attraverso il gioco viene presentato il ciclo del vino a partire dal vigneto per arrivare alla mescita in bicchiere passando per la raccolta e la pigiatura dell’uva. Vinum…bimbi è realizzato in collaborazione con l’associazione “Sinergia Outdoor” all’interno del progetto Laboratorio quota verde.

«Sono molto soddisfatta del programma racchiuso in questa nuova edizione di Vinum – dichiara la Presidente dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba Liliana Allena –. Lo scorso anno la nostra Fiera Nazionale dei vini di Langhe, Roero e Monferrato è uscita dai confini territoriali grazie a Vinumincantina – Food&Wine experience, un’occasione stimolante che ha permesso di abbinare la visita a Vinum con l’esplorazione delle bellezze del nostro territorio. Quest’anno non soltanto tornano le visite in cantina abbinate alle prelibatezze dei più importanti chef di Langhe, Roero e Monferrato, ma si consolida il rapporto con la città grazie ai nuovi appuntamenti in sala Beppe Fenoglio. Nella bellissima sala, situata nel Cortile della Maddalena di Alba, saranno tante le occasioni di approfondimento sul mondo del vino. Mi piace pensare che Vinum sia un’occasione di intrattenimento d’alto livello, ma anche di arricchimento esperienziale».

Per chi volesse organizzare in tempo la propria visita a Vinum sono disponibili e acquistabili i carnet per degustazioni, Vinumincantina e “workshop formaggi e vini” sul sito, aggiornato costantemente, www.vinumalba.com. La formula d’acquisto online dà diritto ad uno sconto. Quest’anno sarà inoltre possibile acquistare lo speciale ingresso Vinum day che include tutte le esperienze da vivere nella giornata. Sul sito è disponibile tutto il programma nel dettaglio.

La fine di aprile ad Alba permetterà agli appassionati di vino piemontese di conoscere le etichette delle pregiate bottiglie di Langhe, Roero e Monferrato in ogni aspetto. Per informazioni: www.vinumalba.com