Alba, nel fine settimana Alba film festival racconta il Sessantotto

Alba, nel fine settimana Alba film festival racconta il Sessantotto

Nell’ultimo fine settimana di aprile Alba ospita la manifestazione “Alba Film festival” festival albese del cinema, forte di una tradizione ultradecennale e di una importante rete di collaborazioni. Il programma di quest’anno si articola su quattro giornate del cinema, che ruotano intorno al 1968, inteso sia come anno, sia come movimento di protesta e rinnovamento.

Saranno riproposti grandi capolavori del cinema, nell’occasione del cinquantenario, e alla retrospettiva si aggiungeranno pellicole successive che hanno come tema i cambiamenti culturali scaturiti dai fermenti di quel periodo di profondi cambiamenti. Verranno riproposte alcune formule consolidate nel corso delle edizioni precedenti, fra cui: Il cinema rivisitato, dedicato a ricorrenze nella storia del cinema, come ad esempio l’ottantesimo compleanno di Claudia Cardinale; Quando il cinema è Corto con una selezione in anteprima dei cortometraggi dell’“Unione Italiana Circoli del Cinema”; una lezione-concerto, a cura di Enrico Sabena, in collaborazione con “A.Gi.Mus.” di Alba Bra Langhe Roero e “Alba Music Festival”. Inoltre ci sarà un grande evento speciale, la serata di sabato 28 aprile presso l’Auditorium della Fondazione Ferrero, con la proiezione di Una questione privata, film di Paolo Taviani tratto dall’omonimo racconto di Beppe Fenoglio.
Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero e gratuito, fino a esaurimento posti. La rassegna va dal 27 al 30 aprile. Il programma dettagliato sul sito: www.albafilmfestival.org

Per consultare la rivista cartacea di “Terra & tradizione”: https://issuu.com/im-com/docs/terra_e_tradizione_-_2018-04