• Home »
  • Archivio »
  • Asti, esercitazione di Protezione civile ha simulato il rischio idraulico
Asti, esercitazione di Protezione civile ha simulato il rischio idraulico

Asti, esercitazione di Protezione civile ha simulato il rischio idraulico

 

Si è svolta un’esercitazione di Protezione civile per posti di comando organizzata dal Comune di Asti in collaborazione con la Prefettura di Asti e la Provincia di Asti. E’ stata momento di verifica delle comunicazioni con particolare attenzione alle capacità di connettere le unità operanti sul territorio con la sala operativa del Comune e della Prefettura, utilizzando queste come snodo fra diverse tipologie di comunicazione, e di coordinamento, attraverso lo scambio di informazioni sull’andamento dell’emergenza simulata.

Per la struttura di Protezione civile comunale, incardinata presso il Comando di Polizia Municipale, l’esercitazione è anche stata occasione di aggiornamento degli operatori in merito all’adozione del nuovo disciplinare di allerta meteo regionale.
E’ stato simulato un evento meteoidraulico analogo a quello del novembre 2016 con importanti obiettivi collaterali quali la verifica delle aree di emergenza utili per la Protezione Civile e la pianificazione dell’evacuazione da ambienti pubblici affollati e dai siti abitativi dislocati nelle aree interessate da fenomenti di esondazione.

«Dopo l’aggiornamento del piano di Protezione Civile sul rischio idraulico, questa esercitazione per “posti di comando” è stata un momento importante per testare le procedure presenti in piano ed operativamente per svolgere attività di controllo e presidio di quei luoghi in cui possono presentarsi criticità durante un evento di grande portata del Tanaro. E’ stata la prima esercitazione di Protezione Civile ma non l’ultima: abbiamo intenzione di rendere l’attività esercitativa un momento ordinario nella vita del Comune di Asti in modo che il personale comunale coinvolto nella Protezione Civile sia preparato in caso di necessità» commenta l’Assessore alla Protezione Civile di Asti Marco Bona.

«Questa esercitazione conferma l’impegno che l’Amministrazione comunale sta ponendo nel rendere la città di Asti più sicura contro il rischio alluvionale: l’attività di prevenzione è fondamentale se vogliamo evitare tragedie che anche in questi giorni hanno visto colpire il territorio piemontese. Un compito importante è stato svolto dal Comandante della Polizia Municipale Riccardo Saracco, dal funzionario di Protezione Civile Dott. Fabio Quirico e dagli agenti della Polizia municipale coinvolti nell’esercitazione, simulando criticità e passaggi operativi rilevanti nel momento di allerta.
Ringrazio la Prefettura di Asti per aver sostenuto fin dall’inizio la nostra volontà di svolgere un’esercitazione sul rischio idraulico, svolgendo anch’essa, insieme alla Provincia, attività di sala costituendo il C.C.S.
Ringrazio inoltre i tecnici dell’Asp spa per aver partecipato attivamente all’esercitazione, simulando un intervento presso il proprio manufatto in località Trincere, che aveva presentato criticità proprio nell’evento del 2016», conclude il Sindaco di Asti Maurizio Rasero.