• Home »
  • Archivio »
  • Asti, grazie alla cittadinanza generosa e al volontariato, sostenute le persone in difficoltà
Asti, grazie alla cittadinanza generosa e al volontariato, sostenute le persone in difficoltà

Asti, grazie alla cittadinanza generosa e al volontariato, sostenute le persone in difficoltà

 

Nel corso di questi giorni di emergenza da coronavirus il Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali in collaborazione con Anci nazionale, sta attuando una ricognizione su tutto il territorio italiano per capire come i singoli Comuni hanno affrontato l’emergenza in atto e quali sostegni hanno dato ai cittadini in difficoltà.

Così si è potuto vedere come in larga misura le amministrazioni sono state in grado, grazie al grande apporto del volontariato di reagire, seppure adeguando i propri schemi di programmazione, finanziamento, gestione, intervento.

Anche il Comune di Asti ha messo in atto, con la collaborazione di tutta la rete del volontariato e di molti cittadini generosi, una serie di iniziative che hanno consentito di sostenere molte famiglie in questo difficile momento di emergenza che anche la nostra città sta affrontando.

«Mi preme sottolineare – spiega l’assessore Mariangela Cotto – come l’impegno ed il contributo di molti cittadini astigiani da sempre impegnati nel volontariato e di cittadini che in questa grave circostanza hanno ritenuto di donare molti aiuti, sia stato fondamentale per la buona riuscita di tutte queste iniziative.

Voglio ricordare :

“Dona La spesa”, Spesa a domicilio”, “Prendiamoci cura del nostro vicino”,” Noi ci siamo”, “ Per famiglie unite e connesse”, “Aiuta medici, infermieri e operatori sanitari,” Per favore aiutami tu a mantenere le distanze”, “Un tuo vicino è in difficoltà?”».

Anche il sindaco Maurizio Rasero ci tiene a ringraziare tutte quelle persone che a vario titolo sono riuscite a dare un apporto fondamentale costruendo una rete di sostegno solidale che a più livelli si è dimostrata solida anche nei momenti di maggiore difficoltà.