Alba, San Lorenzo vince il suo secondo Palio degli Asini

Alba, San Lorenzo vince il suo secondo Palio degli Asini

 

E’ il Borgo di San Lorenzo a vincere il Palio degli asini del 2020, quello corso nella maniera più anomala per via dell’emergenza legata al Covid-19.

Nella mattina di domenica 4 ottobre a partire dalle 8 del mattimo ridotti gruppi di figuranti, fantini autorità e il direttivo della Giostra delle Cento Torri si è riunito in piazza Risorgimento (piazza del Duomo) preparata fin dal giorno prima per ospitare la corsa degli asini che ha seguito un percorso intorno alla Cattedrale. Un ritorno suggestivgo, per il Palio, nel cuore del centro storico, ma poco praticabile con il pubblico, poiché parte della gara non è stata visibile a chi si trovava nella piazza (ma pienamente godibile a chi disponeva di un computer, tablet, o smartphone e un collegamento internet, la gara infatti è stata trasmessa in streaming).

E’ stata leggermente modificata anche la formula per rendere le fasi più veloci. Ci sono state due batterie, corse per due giri intorno al Duomo, i primi tre classificati hanno poi gareggiato la finale. A partire dalle 8.45 circa dopo un veloce insediamento del Podestà la corsa ha preso il via. La durata più breve ha ridotto in parte le situazioni comiche legate agli asini (tutti sorteggiati in questa edizione) che si fermavano, che comunque non sono mancate. Nella prima Batteria il Borgo Moretta è partito subito molto forte per poi essere recuperato da San Martino, che poi ha vinto la batteria. Il fantino delle Rane si è classificato al terzo posto chiudendo il terzetto per la finale. Nella seconda batteria è stato invece il borgo del Fumo a partire in vantaggio recuperato da San Lorenzo. La contesa fra i due concorrenti si è risolta a favore del fumo anche per via di una caduta che ha rallentato San Lorenzo, comunque classificato al secondo posto. Come terza si è classificato il Borgo di Santa Rosalia.

La finale vedeva al nastro di partenza: Rane, Moretta, San Martino, Fumo, San Lorenzo e Santa Rosalia. Fra le diverse batterie ci sono state piccole rappresentazioni in costume: danze e una sfida all’arma bianca. Alla partenza l’asino della Moretta è partito subito molto forte, nel tentativo di fare il tris, dopo le vittorie consecutive nelle ultime due edizioni, ed è stato tallonato da San Lorenzo e San Martino. La contesa a tre è durata finché l’asino della Moretta è stato frenato da una caduta, a quel punto sono stati gli altri due concorrenti a contendersi la vittoria finale, e sul filo di lana ha prevalso San Lorenzo col fantino Lucas Pfister, che corre per il borgo dal 2012 e lavora in un maneggio.

Per il Borgo solitamente abituato alle vittorie nella sfilata, si tratta del secondo Palio nella sua storia, dopo quello del 1990. Il Palio è stato realizzato (per la seconda volta) dal celebre pittore albese Valerio Berruti. E’ seguita la festa anche se contenuta per via delle norme anticovid.

 

Nella foto la partenza della seconda batteria. A sinistra, col pettorale numero 7, Lucas Pfister che ha poi vinto il Palio per il Borgo di San Lorenzo