• Home »
  • Eventi »
  • Alba, al Teatro sociale la cerimonia del premio letterario Lattes Grinzane
Alba, al Teatro sociale la cerimonia del premio letterario Lattes Grinzane

Alba, al Teatro sociale la cerimonia del premio letterario Lattes Grinzane

 

E’ in dirittura d’arrivo il Premio Lattes Grinzane 2020, la cui cerimonia di premiazione si terrà ad Alba sabato 10 ottobre alle 16.30 al Teatro Sociale “Busca”.

Sarà un’edizione particolare, che si svolgerà in presenza e in diretta streaming sul sito e sulla pagina Facebook della Fondazione Bottari Lattes. Nonostante le difficoltà che il mondo della cultura sta affrontando a causa dell’emergenza sanitaria Covid 19, il Premio ha saputo portare avanti il proprio progetto di diffusione della lettura e della narrativa contemporanea tra i giovani, coinvolgendo anche quest’anno 400 studenti delle giurie scolastiche e collaborando come sempre con case editrici, giurati, lettori, partner istituzionali ed enti territoriali e privati.

I finalisti della decima edizione sono: Giorgio Fontana con “Prima di noi” (Sellerio), Daniel Kehlmann (Germania) con “Il re, il cuoco e il buffone” (traduzione di Monica Pesetti; Feltrinelli), “Eshkol Nevo” (Israele) con “L’ultima intervista” (traduzione di Raffaella Scardi; Neri Pozza), Valeria Parrella con “Almarina” (Einaudi) ed “Elif Shafak” (Turchia) con “I miei ultimi 10 minuti e 38 secondi in questo strano mondo” (traduzione di Daniele A. Gewurz e Isabella Zani; Rizzoli).

Sul palco di questa edizione, condotta da Loredana Lipperini, saranno presenti i finalisti italiani Giorgio Fontana e Valeria Parella, mentre gli autori stranieri Daniel Kehlmann, Eshkol Nevo ed Elif Shafak saranno collegati in diretta dai loro rispettivi paesi e interverranno sul grande schermo.

In diretta dalle loro città gli studenti delle giurie scolastiche di tutta Italia che dallo schermo del palco saluteranno i finalisti e i loro colleghi presenti in sala, ovvero gli alunni dell’Istituto di Istruzione Superiore Govone di Alba e dell’Istituto di Istruzione Superiore Arimondi-Eula di Savigliano.

Lo spoglio dei voti dei 400 studenti delle giurie scolastiche avverrà nel corso della cerimonia che si concluderà con la proclamazione in diretta della vincitrice o del vincitore del Premio Lattes Grinzane 2020.

Il Premio Speciale Lattes Grinzane andrà alla Protezione Civile. A ritirarlo sarà il capo Dipartimento Angelo Borrelli, che incontrerà il direttore de La Stampa Massimo Giannini per un dialogo con lui. Da sempre dedicato a un’autrice o un autore internazionale, in questo anno drammatico che vede il pianeta duramente colpito dalla diffusione del contagio da Covid-19, il Premio Speciale viene riconosciuto alla Protezione Civile come apprezzamento per il grande impegno profuso. All’ente andrà la somma di consueto destinata a una scrittrice o a uno scrittore internazionale (come Haruki Murakami nel 2019, Ian McEwan nel 2017, Amos Oz nel 2016, Javier Marías nel 2015).

L’ingresso alla cerimonia del Premio Lattes Grinzane è gratuito fino a esaurimento posti e si svolgerà nel pieno rispetto delle normative di sicurezza per l’emergenza Covid-19. La prenotazione è obbligatoria, a partire dal 23 settembre: inviare mail con nome e cognome a: book@fondazionebottarilattes.it.

Il bookshop sarà a cura della Libreria Milton di Alba.

Nella mattina di sabato 10 ottobre, alle 10.30, i finalisti italiani Giorgio Fontana e Valeria Parrella saranno alla Fondazione Bottari Lattes di Monforte d’Alba per incontrare gli studenti di alcune giurie scolastiche, in un appuntamento proposto anche in diretta streaming, condotto da Alessandro Mari. La Fondazione Bottari Lattes è infatti felice di ospitare, in un anno scolastico particolare, gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Giuseppe Govone” di Alba e dell’Istituto di Istruzione Superiore “Arimondi-Eula” di Savigliano.

I cinque romanzi finalisti sono stati scelti dalla Giuria Tecnica: il presidente Gian Luigi Beccaria (linguista, critico letterario e saggista), Valter Boggione (docente), Vittorio Coletti (linguista e consigliere dell’Accademia della Crusca), Giulio Ferroni (critico letterario e studioso della letteratura italiana), Loredana Lipperini (scrittrice, giornalista, conduttrice radiofonica), Bruno Luverà (giornalista), Alessandro Mari (scrittore ed editor), Romano Montroni (presidente Comitato scientifico del Centro per il libro e la lettura), Laura Pariani (scrittrice), Lara Ricci (giornalista culturale) e Bruno Ventavoli (giornalista, critico letterario).