Asti, un’app facilita la raccolta differenziata dei rifiuti

Asti, un’app facilita la raccolta differenziata dei rifiuti

 

Il Comune di Asti e l’Asp il 27 ottobre hanno presentato Junker, la nuova app dedicata alla raccolta differenziata dei rifiuti che, andando a sostituire Differenziasti, attiva dal 2017, si affianca alle altre app promosse dalla multiutility astigiana.

Tanti sono i servizi offerti che consentono agli utenti di rimanere costantemente aggiornati sul corretto smaltimento e conferimento dei rifiuti.

La funzionalità principale, che rende Junker unica in Italia ed Europa grazie ad una tecnologia innovativa e ad un servizio rapido, completo e di facile utilizzo, è quella che consente agli utenti di conoscere, tramite lettura del codice a barre con la fotocamera del proprio smartphone, le modalità di smaltimento di un prodotto. Junker è in grado di consultare il suo database di oltre 1.600.000 prodotti, individuando l’oggetto indicato dall’utente, segnalandone il materiale di cui è composto, come deve essere conferito e i turni di raccolta.

Nel caso in cui il prodotto non sia dotato di codice a barre, è comunque possibile effettuare una semplice ricerca per categoria, attraverso il simbolo del materiale di cui è composto. Si sta, inoltre, implementando una nuova funzione di riconoscimento dell’oggetto tramite fotografia. Il valore aggiunto è dato dalla presenza di un database in continuo aggiornamento grazie anche al contributo degli utenti che, se non trovano il prodotto, possono segnalarlo “in app” al team Junker, il quale provvederà prontamente all’inserimento.

«L’idea che ci ha sottoposto Asp, ci ha trovato subito concordi – dichiara il sindaco Rasero –. Ci siamo resi conto che per molti cittadini la raccolta differenziata poteva essere un problema. Ma non per cattiva volontà, ma per la difficoltà di individuare correttamente dove smaltire date le molteplicità di prodotti, realizzati con materiali variegati, con cui abbiamo a che fare tutti i giorni». Aggiunge l’assessore Berzano: «Siamo convinti che la nuova app sia di sicura utilità, che presto entrerà, ne siamo certi, nell’uso quotidiano dei nostri concittadini. Questo consentirà di migliorare il prodotto conferito, riducendo le impurità nella raccolta e riducendo, alla fine, il costo del servizio».

Disponibile gratuitamente per i sistemi operativi iOS e Android, Junker offre la possibilità di comunicare direttamente agli utenti molte informazioni, tra cui l’ubicazione dei punti di raccolta, visualizzabili sulla mappa del proprio Comune di appartenenza, i calendari della raccolta porta a porta, i servizi e le novità di Asp.

Da non dimenticare, inoltre, l’importante funzionalità delle segnalazioni ambientali, attraverso la quale i cittadini hanno la possibilità di comunicare ad Asp situazioni di degrado e abbandoni.

Questa riveste, per il territorio astigiano, un’importanza strategica. Il lavoro degli operatori di Asp e gli sforzi dei cittadini virtuosi possono, infatti, essere vanificati se, i meno attenti al rispetto delle regole, scelgono di abbandonare i rifiuti per strada anziché smaltirli all’Ecocentro oppure usufruire del servizio gratuito che, una volta all’anno, prevede il ritiro a domicilio per i residenti del Comune di Asti, tramite la prenotazione al numero 0141/434751, dal lunedì al giovedì, dalle 14,30 alle 16,30, e il venerdì, dalle 8,30 alle 12,30 .

Solo condividendo l’obiettivo di una città più pulita è possibile raggiungere il risultato auspicato e, grazie a Junker, i cittadini hanno un valido aiuto a loro disposizione per offrire, ognuno, il proprio contributo.